BepiColombo, lancio spostato al 2017

Rappresentazione grafica della missione BepiColombo. Foto ESA
Il lancio della prossima missione diretta verso Mercurio è slittato a inizio 2017. A comunicarlo è stata l'Agenzia Spaziale Europea, che, in collaborazione con la JAXA, l'Agenzia Spaziale Giapponese, è responsabile della missione BepiColombo.
La missione porterà in orbita attorno a Mercurio tre veicoli: il Mercury Planetary Orbiter, o MPO, di costruzione europea; il giapponese Mercury Magnetospheric Orbiter, o MMO; il Mercury Transfer Module, o MTM, che accompagnerà le due sonde scientifiche nel loro tragitto interplanetario.
I tre componenti sono già a buon punto dei numerosi test necessari a verificare la funzionalità di tutti gli apparati e sistemi in condizioni estreme come quelle dello spazio o quelle di un lancio in cima a un razzo.
I due veicoli MTM e MPO sono già stati assemblati l'uno sopra l'altro a inizio Febbraio in Olanda, e ora stanno aspettando l'arrivo del componente giapponese, previsto per Aprile.
Il lancio, che vedrà protagonista un Ariane 5 e teatro lo spazioporto europeo a Kourou, nella Guyana Francese, è stato spostato da Luglio 2016 al 27 Gennaio 2017, quando si aprirà una finestra di opportunità di circa un mese. Nonostante questo rinvio, causato dall'accumularsi di ritardi minori, l'arrivo della sonda in orbita attorno a Mercurio, previsto per Gennaio 2024, è rimasto invariato.
La sonda raggiungerà Mercurio usando un sistema di propulsione elettrico, incredibilmente efficiente ma caratterizzato da una spinta piccolissima. Un motore elettrico, e in particolare a ioni, è montato anche sulla sonda americana Dawn, che ha raggiunto il pianeta nano Cerere meno di un mese fa.
Il piano di volo di BepiColombo è un continuo rimpallarsi da un pianeta all'altro: le tre sonde, che viaggeranno assieme, sfioreranno una volta la Terra (nel 2018), due volte Venere (nel 2019 e nel 2020) e ben cinque volte Mercurio (tra il 2020 e il 2023), prima di inserirsi in orbita attorno a quest'ultimo. Queste fionde gravitazionali serviranno a rallentare la velocità della sonda relativa a Mercurio, altrimenti il suo sistema di propulsione elettrico difficilmente riuscirebbe a completare una manovra di inserimento orbitale ad alta velocità.
La missione, una volta raggiunte le orbite desiderate attorno a Mercurio, durerà un anno terrestre, circa 4 anni di Mercurio, con la possibilità di un'estensione di un altro anno.
BepiColombo, lancio spostato al 2017 BepiColombo, lancio spostato al 2017 Reviewed by Pietro Capuozzo on 1.4.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.