Hayabusa 2 accende i suoi motori

La posizione attuale di Hayabusa 2 rispetto al Sole, alla Terra e all'asteroide 1999 JU3. Foto JAXA
La sonda giapponese Hayabusa 2, decollata il 3 Dicembre scorso alla volta dell'asteroide 1999 JU3, è uscita dalla fase di commissionamento in ottima salute. Il 2 Marzo, il piccolo robot è entrato nella fase di crociera, e solo un giorno dopo ha avviato il suo propulsore a ioni, che terrà acceso per 400 ore solo a Marzo. Una seconda manovra di 200 ore è prevista per l'inizio di Giugno. Cumulativamente, le due manovre dureranno 25 giorni e risulteranno in una variazione di velocità di circa 60 metri al secondo. Le due manovre porteranno la sonda a incontrare nuovamente la Terra tra Novembre e Dicembre di quest'anno. L'effetto di fionda gravitazionale darà una preziosa spinta a Hayabusa 2 nel suo lungo cammino che la porterà nel Luglio del 2018 a raggiungere la sua destinazione. La sonda rientrerà sulla Terra con dei campioni prelevati dalla superficie dell'asteroide tra il 2020 e il 2021.
Hayabusa 2 si trova attualmente a 35,9 milioni di chilometri dalla Terra, 162,45 milioni di chilometri dal Sole e sta viaggiando a 27,36 chilometri al secondo, più di 98 mila chilometri orari!

Aggiornamento: in seguito a una variazione nel piano di volo, la manovra incominciata il 3 Marzo è durata 409 ore invece delle 400 previste, mentre quella del 2 Giugno è durata 102 ore invece delle 200 previste ed è stata completata alle 17:25 ora italiana del 6 Giugno.
Hayabusa 2 accende i suoi motori Hayabusa 2 accende i suoi motori Reviewed by Pietro Capuozzo on 6.3.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.