Scoperto un pianeta con quattro stelle

Rappresentazione artistica del sistema 30 Ari. Foto Karen Teramura, UH IfA
Comprendere e monitorare le complesse interazioni tra il Sole e il nostro pianeta, la Terra, è un campo dell'astronomia incredibilmente vasto e nuovo per l'uomo. Figuriamoci poi se avessimo più di una stella, magari due o addirittura tre... Beh, ancora niente in confronto a 30 Ari, un sistema che vanta un pianeta e quattro stelle.
Il sistema era già stato studiato a lungo, ma solo ora, grazie ai nuovi sistemi ottici Robo-AO sviluppato dall'istituto indiano IUCAA e dal Caltech e PALM-3000 finanziato in parte dalla NASA e montati sul telescopio Palomar, a San Diego, è stata possibile l'individuazione della quarta stella all'interno del sistema.

La struttura orbitale del sistema 30 Ari. Foto NASA/JPL-Caltech
Quello di 30 Ari è solamente il secondo caso di un esopianeta all'interno di un sistema stellare quadruplo. L'unico caso precedente era quello di KIC 4862625, scoperto nel 2013 a partire dai dati raccolti dal telescopio spaziale americano Kepler nell'ambito di una campagna scientifica aperta al grande pubblico.
La scoperta sembra suggerire che sistemi così numerosi potrebbero non essere tanto rari quanto si pensa. In tempi recenti, diversi studi indipendenti sono giunti alla stessa conclusione, e cioè che i sistemi quadrupli, quasi sempre composti da due coppie di stelle in orbita attorno a un baricentro comune, siano piuttosto comuni nella nostra galassia, e nell'Universo in generale.
"Circa il quattro percento delle stelle simili al Sole sono in sistemi quadrupli, e questa statistica è in continua crescita," spiega Andrei Tokovinin del Cerro Tololo Inter-American Observatory in Cile.
Il sistema di 30 Ari si trova a 136 anni luce dalla Terra, in direzione della costellazione Ariete. Il pianeta è un gigante gassoso, circa 10 volte più massiccio del nostro Giove, e orbita attorno alla sua stella madre con un periodo di 335 giorni. La stella ha una compagna relativamente vicina, che però non intrattiene una relazione gravitazionale con il pianeta. Questa coppia stellare è a sua volta legata in un'ampia orbita con un'altra coppia di stelle. Le due coppie distano tra loro circa 1670 volte la distanza Terra-Sole.
Se il pianeta avesse una superficie solida, nei suoi cieli potremmo ammirare un piccolo sole e due stelle ancor più piccole, ma comunque molto più luminose di tutte le altre stelle. Con un telescopio, potremmo scoprire che una di quelle due stelle è in realtà una coppia binaria.
"I sistemi stellari sono estremamente vari: possono esserci stelle singole, stelle binarie, stelle triple, perfino stelle quintuple," spiega Lewis Roberts del Jet Propulsion Laboratory, che ha guidato la ricerca. "Trovo che sia incredibile come la natura le combini tra di loro."
Il pianeta è al di fuori della fascia abitabile del suo sistema, ma gli scienziati si sono detti comunque molto interessati, e cercheranno di capire le influenze gravitazionali delle altre tre stelle, e in particolare della stella compagna, sui moti orbitali del pianeta.
Scoperto un pianeta con quattro stelle Scoperto un pianeta con quattro stelle Reviewed by Pietro Capuozzo on 4.3.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.