Rimandato di dieci anni il lancio della prima missione russa verso Venere

Venere visto nel 1974 dall'americana Mariner 10. Foto NASA
La missione Venera-D, la prima sonda russa con destinazione Venere, sarebbe dovuta decollare entro il 2016, ma secondo un comunicato diffuso dalla Lavochkin NPO, la ditta costruttrice, il lancio sarebbe slittato a non prima del 2025.
"Il programma spaziale federale russo per il decennio 2006-2015 varato nel 2006 aveva selezionato come data di lancio per una missione venusiana - un orbiter e un lander per esplorare l'atmosfera e la superficie di Venere - il 2016, ma ora il 2025 è la data più probabile," si legge in un documento diffuso dall'agenzia.
Il progetto, secondo il piano di volo rilasciato nel 2013, prevede una sonda che orbiterà intorno a Venere per più di due anni, un veicolo di atterraggio in stile Vega in grado di sopravvivere sull'infernale superficie venusiana per tre ore e una piattaforma scientifica destinata a durare almeno tre giorni.
"Ora stiamo valutando l'opzione di unire le operazioni del lander con quelle della stazione per almeno 24 ore e di estendere la vita operativa della stazione a 100 ore," prosegue il comunicato.
Rimandato di dieci anni il lancio della prima missione russa verso Venere Rimandato di dieci anni il lancio della prima missione russa verso Venere Reviewed by Pietro Capuozzo on 26.1.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.