Le foto incredibili del più grande telescopio spaziale in costruzione

Con i suoi 6,5 metri di diametro, lo specchio primario di James Webb è quasi tre volte più grande di quello di Hubble. Lo specchio è composto da 18 segmenti (in questa foto ce ne sono solo sei) di berillio, ognuno dei quali misura 1,32 metri in diametro e pesa circa 20 chili. Lo specchio è così massiccio che, se fosse stato dello stesso materiale di quello di Hubble, nessun razzo attualmente disponibile sarebbe stato in grado di portarlo in orbita, ed è così grande che dovrà essere piegato per poter essere caricato in cima all'Ariane 5 su cui decollerà. Foto Ball Aerospace
Come delle formiche in un canale sotterraneo, gli ingegneri della NASA sono entrati nella storica camera a vuoto del centro spaziale Johnson a Houston. Un tempo, in quella stessa camera gli ingegneri mettevano alla prova i veicoli che avrebbero portato i primi americani nello spazio; oggi, mezzo secolo più tardi, gli ingegneri la stanno allestendo per l'arrivo del più potente telescopio spaziale mai costruito. Il telescopio James Webb, considerato il successore di Hubble, non vedrà le stelle prima del 2018, ma è già pronto a sottoporsi ai test più rigidi, quelli che simuleranno le condizioni estreme dello spazio profondo.

Gli scienziati allestiscono la struttura che isserà James Webb all'interno della camera a vuoto di Houston. Foto NASA/Chris Gunn
I segmenti dello specchio primario dovranno essere allineati con una precisione di un decimillesimo dello spessore di un capello umano. Foto NASA/Chris Gunn
Gli specchi di berillio sono rivestiti da un sottile strato di oro spesso appena un migliaio di angstrom che permetterà alla struttura di riflettere una quantità maggiore di luce infrarossa. L'oro utilizzato per rivestire l'intera struttura pesa poco più di una pallina da golf. Anche lo specchio primario del telescopio spaziale Spitzer, lanciato nel 2003, è rivestito di oro. Foto NASA/Chris Gunn
Un test nel buio dell'otturatore di James Webb. Lo strumento consiste in una serie di micro-otturatori in grado di osservare centinaia di oggetti celesti diversi in contemporanea, oscurando il resto del cielo. Foto NASA Goddard/Chris Gunn
I vari componenti di James Webb hanno viaggiato finora in ben 27 stati americani e 14 nazioni. In questa foto, un aereo che ha attraversato gli Stati Uniti partendo da Redondo Beach, in California, atterra a Greenbelt, nel Maryland, con alcuni pezzi del telescopio. Foto NASA/Desiree Stover
Uno dei segmenti dello specchio primario poco dopo essere stato rivestito di oro, presso i laboratori della Quantum Coating Incorporated. Foto Drew Noel
James Webb tenterà di osservare l'alba dell'Universo. Per farlo, dovrà essere in grado di osservare oggetti fino a dieci miliardi di volte meno luminosi delle stelle meno luminose del nostro cielo viste a occhio nudo. In questo senso, James Webb è tra le 10 e le 100 volte più potente di Hubble. Foto Drew Noel
L'enorme scudo solare di James Webb, costituito da cinque diversi strati, creerà una clamorosa escursione termica. Da una parte, quella del computer, dei pannelli solari, dell'antenna e delle ruote di reazione, la temperatura sarà di 85 gradi centigradi; dall'altra, quella degli specchi e degli strumenti, sarà di -233°C.
Le foto incredibili del più grande telescopio spaziale in costruzione Le foto incredibili del più grande telescopio spaziale in costruzione Reviewed by Pietro Capuozzo on 3.1.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.