Nel 2014 record di decolli: mai così tanti negli ultimi due decenni

Con i suoi nove decolli, l'Atlas 5 è stato il razzo americano più usato l'anno scorso. Sei dei suoi decolli sono avvenuti da Cape Canaveral, teatro di ben 16 missioni, un record che gli è valso il secondo posto nella classifica dei centri spaziali più indaffarati del 2014, alle spalle di Baikonur. Foto ULA
Sul fatto che il 2014 sia stato un anno incredibile per l'esplorazione spaziale non c'erano dubbi, ma ora una nuova analisi lo conferma: il numero dei lanci eseguiti con successo l'anno scorso è stato il più alto dal 1994. Dei 92 lanci registrati nel 2014 - oltre l'80% dei quali porta la firma di Russia, Stati Uniti o Cina - ben 90 hanno avuto successo.
A guidare l'industria spaziale è la Russia, con 36 tentativi di decollo, 34 dei quali hanno avuto successo. Subito dopo gli Stati Uniti, con 22 lanci portati a termine con successo e uno fallito. Sul terzo gradino del podio la Cina, con 16 lanci azzeccati su 16.
Era dai 93 lanci del 1994 che non si raggiungeva una cifra così elevata. Il numero di lanci era crollato sotto la sessantina nei primi anni del nuovo millennio, con il disastro dello Space Shuttle Columbia e vari problemi economici. Negli ultimi anni, con l'avvento di nuove potenze spaziali come Cina e India, desiderose di inviare anche loro i primi satelliti-spia in orbita, ma soprattutto delle prime agenzie spaziali private (le varie SpaceX, Orbital Sciences eccetera), il numero è in continua crescita. Nel 2013 vi erano stati 81 tentativi di lancio.
Nel 2014, la SpaceX ha registrato il suo più alto numero di lanci, nonostante i continui rinvii a causa del maltempo e dei controlli maniacali richiesti dalla NASA per visitare la Stazione Spaziale. Nel frattempo, l'Arianespace, il fornitore di razzi francese, ha iniziato a operare ben tre lanciatori diversi dalla sua base di lancio nella Guyana Francese. Anche per la Russia è stato un anno ricco di eventi: la famiglia Soyuz non si era mai vista protagonista di così tanti lanci dal 1993: ben 22, 12 dei quali da Baiknour, 6 da Plesetsk e 4 dalla Guyana Francese. In particolare, il razzo di nuova generazione Soyuz-2 ha registrato un record di 14 missioni, numero che nel 2015 dovrebbe crescere a 20.
Ottime notizie anche dal fronte europeo: i lanciatori Ariane 5 e Vega hanno concluso l'anno con sette decolli riusciti su sette. Cifre simili anche per l'H-2A giapponese, che ha completato alla perfezione tutti e quattro i suoi lanci, e per gli indiani PSLV e GSLV, protagonisti anch'essi di quattro lanci perfetti. Chiude la fila Israele, che ha lanciato un solo satellite quest'anno.
L'americana Sea Launch, che lancia razzi russi-ucraini Zenit dalla sua base in mezzo all'oceano, ha portato a termine un solo volo quest'anno.
Il centro spaziale più indaffarato quest'anno è stato il cosmodromo kazako di Baikonur, con 21 lanci, seguito dai 16 di Cape Canaveral, il numero più alto dal 2003. Dallo spazioporto europeo nella Guyana Francese sono decollati 11 razzi, un record negli ultimi 12 anni. Nessun altro sito di lancio nel mondo ha superato quota 10 decolli. Tuttavia, il centro cinese di Jiuquan detiene il primato della piattaforma di lancio più usata, con un impressionante numero di sette lanci. Sempre parlando di Cina, il lanciatore Long March ha volato ben 15 volte, in diverse configurazioni.
Il razzo americano che si è staccato da terra più volte l'anno scorso è stato l'Atlas 5 della United Launch Alliance, con nove missioni, seguito dal Falcon 9 della SpaceX con sei, dal Delta 4 della ULA con quattro, dall'Antares dell'Orbital Sciences con tre e dal Delta 2 con uno, sempre della ULA. L'unico a fallire è stato Antares, a Ottobre, quando era diretto verso la Stazione Spaziale.
Dopo Cape Canaveral, le basi di lancio più utilizzate in territorio statunitense sono state Vandenberg, in California, con quattro lanci, e Wallops, in Virginia, con tre lanci.
Secondo le tabelle di marcia delle varie potenze spaziali, il 2015 sarà altrettanto ricco di eventi. La Russia ha in programma circa 30 lanci, la ULA 13, la SpaceX e l'Arianespace 12. India, Giappone e Cina non hanno rilasciato dati ufficiali.
Nel 2014 record di decolli: mai così tanti negli ultimi due decenni Nel 2014 record di decolli: mai così tanti negli ultimi due decenni Reviewed by Pietro Capuozzo on 4.1.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.