Venus Express osserva un fantasma sopra il polo sud di Venere

Il vortice incastonato sopra il polo sud di Venere, visto da Venus Express. Foto ESA/VIRTIS/INAF-IASF/Obs. de Paris-LESIA/Univ. Oxford
Come un fantasma, una massiccia nube di gas incombe sul polo sud di Venere. A fotografarla è stato lo spettrometro italiano VIRTIS a bordo della sonda europea Venus Express.
L'atmosfera di Venere è una delle più complesse del sistema solare. In prossimità della superficie, i venti non sono particolarmente intesi; ma, man mano che si sale di quota, diventano sempre più veloci, fino a raggiungere e superare i 400 chilometri orari al di sopra delle formazioni nebulari, a una settantina di chilometri dalla superficie. Qui, i venti viaggiano 60 volte più veloci della rotazione di Venere: in quattro giorni, riescono a completare un giro intero intorno al pianeta. Nell'atmosfera terrestre, i venti più veloci non superano il 30% della velocità di rotazione del nostro pianeta.

Il vortice al polo sud di Venere visto da 65 mila chilometri di quota. Foto ESA/VIRTIS-VenusX/INAF-IASF/Obs. de Paris-LESIA (A.Cardesin Moinelo, IASF-INAF)
I vortici polari come quello fotografato da Venus Express si formano dallo sprofondare dell'aria calda, trasportata dalle latitudini equatoriali dai veloci venti, che si raffredda e si condensa sopra i poli. Questo moto discendente dà origine a un immenso vortice, simile a quelli che si formano quando togliamo il tappo a una vasca piena di acqua.
Già nel 1979, l'americana Pioneer Venus aveva osservato una vasta depressione a forma di clessidra, larga almeno 2000 chilometri, incastonata nel vortice al polo nord di Venere. Ma per poter vedere da vicino questi straordinari eventi, gli occhi robotici di Pioneer Venus e di Mariner 10 non sono bastati: ci è voluta Venus Express, che si è inserita in orbita attorno a Venere nell'Aprile del 2006. Venus Express confermò nel corso della sua primissima orbita che la circolazione atmosferica venusiana dava origine a dei vortici in prossimità dei due poli.

La rotazione delle correnti di vento nell'emisfero australe. Foto ESA/VIRTIS-VenusX/INAF-IASF/Obs. de Paris-LESIA (A.Cardesin Moinelo, IASF-INAF)
Gli scienziati hanno studiato quest'immagine per otto anni, prima di rilasciarla al pubblico oggi. Al centro dell'immagine è visibile il nucleo del vortice, un cocktail di gas caldi e freddi in continuo mutamento, circondato da un collare di aria fredda. Appena quattro ore dopo, il vortice mostrava già i primi segni di cambiamento, e il giorno seguente la struttura a ovale visibile in quest'immagine si era trasformata in un'irriconoscibile massa schiacciata.
L'immagine è centrata su un punto appena a sudest del polo sud. Le formazioni nebulari visibili in questo scatto si trovano a circa 60 chilometri di quota. L'immagine è stata scattata il 7 Aprile 2007 a una lunghezza d'onda di 5,02 micron.
Per gli ultimi aggiornamenti su Venus Express, che a questo punto potrebbe cessare le trasmissioni con la Terra in qualunque momento e disintegrarsi nell'atmosfera venusiana, vi consigliamo di tenere sott'occhio questa pagina.
Venus Express osserva un fantasma sopra il polo sud di Venere Venus Express osserva un fantasma sopra il polo sud di Venere Reviewed by Pietro Capuozzo on 19.1.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.