Un incredibile ritratto dei getti della cometa di Rosetta

Una serie di getti si stacca dal nucleo della cometa 67P/C-G. La linea verticale a destra che si stacca dalla cometa è l'ombra proiettata dal nucleo. Foto ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA
La cometa di Rosetta è più attiva che mai. A rivelarlo sono i nuovi ritratti del nucleo di 67P/Churyumov-Gerasimenko trasmessi dalla sonda europea Rosetta. Le nuove immagini, scattate da una quota di 30 chilometri, rivelano le strutture che danno vita ai maestosi getti che Rosetta aveva già osservato. I getti appaiono staccarsi dal collo, la regione più attiva del nucleo binario della cometa, ma lentamente anche i due lobi si stanno attivando.
"Per la prima volta, siamo in grado di identificare all'interno dei getti a larga scala un gran numero di getti minori che si staccano dalla superficie e che si fondono assieme al di sopra del nucleo," si legge nel comunicato rilasciato dall'Agenzia Spaziale Europea.
La foto è stata scattata dalla fotocamera OSIRIS a bordo di Rosetta il 22 Novembre 2014, con una risoluzione di 2,8 metri per pixel. L'immagine è stata scattata per monitorare l'andamento complessivo delle attività del nucleo e, proprio per rivelare le strutture a getto, risulta sovraesposta.
"Rispetto a ciò che vedremo quest'estate [la cometa toccherà il suo perielio ad Agosto], siamo solo all'inizio," ha spiegato Holger Sierks, a capo dello strumento OSIRIS presso il Max Planck Institute. "Dall'ultimo perielio, sappiamo che l'attività della cometa aumenterà di almeno 100 volte rispetto ad adesso."
Orbitando attorno alla cometa, Rosetta è in grado di monitorare gli stessi getti da più angolazioni, in modo da permettere agli scienziati di effettuare una mappatura tridimensionale di queste strutture e individuare con estrema precisione la loro sorgente sulla superficie. "Osservandone i cambiamenti da immagine a immagine, possiamo ricostruire le loro strutture tridimensionali," ha spiegato Jean-Baptiste Vincent, sempre dell'MPS. Individuando i punti di origine dei getti, gli scienziati sperano di poter comprendere più a fondo la natura dell'attività cometaria.
Per un quadro completo e dettagliato sui risultati raccolti finora da Rosetta, vi rimandiamo a questo nostro articolo di un mese fa. Per la recente scoperta di profonde fosse sulla cometa, vi rimandiamo a quest'altro nostro aggiornamento risalente a pochi giorni fa.
Un incredibile ritratto dei getti della cometa di Rosetta Un incredibile ritratto dei getti della cometa di Rosetta Reviewed by Pietro Capuozzo on 16.1.15 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.