Decolla il terzo razzo russo in tre giorni

Il decollo del Proton-M con a bordo il satellite Astra 2G. Foto Khrunichev
Il cosmodromo kazako di Baikonur è stato teatro ieri sera del terzo lancio di un razzo russo in altrettanti giorni. Stavolta è toccato a un razzo Proton portare in orbita un satellite europeo per le comunicazioni. Il lancio è avvenuto alle 22:37 ora italiana di ieri sera, ma il satellite Astra 2G è stato rilasciato solo stamattina alle 7:49, dopo una complessa serie di manovre durata più di nove ore.
Il satellite, largo 40 metri da un'estremità dei pannelli solari all'altra, è operato dalla società lussemburghese SES e ha un'aspettativa di vita di 15 anni. Usando 62 transponder in banda Ku e quattro in banda Ka, il satellite opererà nei cieli sopra l'Europa, il Medio Oriente e l'Africa.

Il razzo Proton fotografato poche ore prima del decollo. Foto Roscosmos
Il Proton, l'ottavo a decollare quest'anno e il 401esimo di sempre, è salpato verso lo spazio dal centro di lancio di Baikonur, dove poche ore prima era decollato un razzo Soyuz. Il Proton si è staccato dal suolo sotto la spinta di quasi nove milioni di newton fornita dai sei motori RD-276 del primo stadio. Dirigendosi verso nordest, il lanciatore ha illuminato i gelidi cieli sopra le steppe kazake, dove le temperature sono precipitate sotto lo zero.
Due minuti dopo il decollo, il primo stadio si è separato e il motore RD-0211 del secondo stadio si è acceso, iniziando una manovra di tre minuti e mezzo. Dopo lo spegnimento del secondo stadio, è stato il momento del motore RD-0213 del terzo stadio, e poi ancora, altri quattro minuti più tardi, del motore Breeze M dello stadio superiore.

Rappresentazione artistica del satellite Astra 2G in orbita. Foto Airbus Defense and Space
Tramite una complessa serie di cinque manovre eseguite nell'arco di nove ore, lo stadio superiore del Proton è riuscito a portare il satellite, pesante sei tonnellate, su un'orbita di trasferimento geostazionario, cioè con un perigeo di 4163 chilometri, un apogeo di 35786 chilometri e un'inclinazione di 23 gradi. L'orbita sarà resa circolare nel corso dei prossimi giorni dal sistema di propulsione di bordo.
Decolla il terzo razzo russo in tre giorni Decolla il terzo razzo russo in tre giorni Reviewed by Pietro Capuozzo on 28.12.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.