Tutto pronto per il debutto di un nuovo e potente razzo russo

Una volta decollato, l'Angara 5 diventerà il secondo razzo più potente disponibile sul mercato dopo il Delta IV-H. Foto Spetsstroy.ru
Un nuovo e potente razzo sta per fare il suo debutto sopra i cieli russi, un debutto che potrebbe inaugurare un nuovo capitolo nel programma d'esplorazione spaziale della Russia. L'Angara 5 è già sulla rampa di lancio numero 35 del cosmodromo di Plesetsk, 800 chilometri a nord di Mosca, dalla quale si staccherà in volo nei prossimi giorni.
Secondo l'agenzia stampa Itar-Tass, l'Angara 5, che ieri è stato portato sulla piattaforma di lancio, potrebbe decollare già domani alle 06:58 ora italiana. Secondo altre fonti, il lancio è previsto per il 25 Dicembre.
Il razzo, che si stacca per 55 metri dal suolo, è il risultato di un progetto durato 22 anni e costato quasi tre miliardi di dollari statunitensi. Questo colossale sforzo economico ha prodotto il razzo più potente nell'ultima generazione di lanciatori russi.
Con il debutto dell'Angara, la Russia è un passo più vicina a mandare in pensione i razzi Proton e Rockot e a spostare il centro operativo dal cosmodromo kazako di Baikonur a quello di Plesetsk o ad altri siti sul territorio russo.
Il razzo porterà una zavorra per simulare la presenza di un satellite operativo. Sull'orbita desiderata le autorità non si sono ancora pronunciate, ma le fonti locali speculano che si tratti di un'orbita di trasferimento geostazionario, ossia con un apogeo di 35900 chilometri sopra la superficie terrestre.
L'Angara 5, che pesa 852 tonnellate una volta riempito di cherosene, ossigeno liquido e propellenti ipergolici, sarà il razzo russo più pesante a debuttare dagli anni '80, cioè da quando l'Energia ebbe il suo volo inaugurale con lo space shuttle Buran.
Il primo stadio, alimentato da cinque motori RD-191 derivati dagli RD-171 e dagli RD-180 dei razzi Zenit e Atlas 5, spingerà il razzo con una forza di 9,7 milioni di newton. Una configurazione più leggere dell'Angara 5, con un solo motore al primo stadio, aveva già compiuto un volo suborbitale a Luglio.
I cinque motori continueranno a spingere il razzo per più di tre minuti, dopodiché i quattro razzi laterali si staccheranno e il motore centrale, che era stato tenuto a metà potenza, raggiungerà la sua massima spinta fino a esaurire il carburante.
Il lavoro sarà completato dal motore RD-0124A del secondo stadio e dal Breeze M dello stadio superiore, preso in prestito dai razzi Soyuz 2-1b e Proton.
L'Angara 5 nella sua configurazione più pesante è capace di portare 27 tonnellate in un'orbita a 200 chilometri di quota, e fino a sei tonnellate in un'orbita di trasferimento geostazionario.

Aggiornamento: il decollo è avvenuto con successo alle 6:57 di mattina del 23 Dicembre.
Tutto pronto per il debutto di un nuovo e potente razzo russo Tutto pronto per il debutto di un nuovo e potente razzo russo Reviewed by Pietro Capuozzo on 22.12.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.