Il budget della NASA del 2015 sarà il più alto degli ultimi 4 anni

L'andamento del budget della NASA negli ultimi anni, diviso per categoria. Foto Polluce Notizie.
Sotto l'albero della NASA, il Congresso statunitense ha lasciato un regalo davvero spaziale. Si chiama CRomnibus ed è il progetto di legge che determina il budget delle agenzie federali del governo americano, tra cui la NASA. Secondo questo progetto, firmato pochi giorni fa dal Presidente Obama dopo essere stato approvato al pelo dalla Camera dei rappresentanti, la NASA riceverà nell'anno fiscale 2015 un budget di ben 18,01 miliardi di dollari - il budget più alto negli ultimi quattro anni.
Il budget è di ben 364 milioni di dollari maggiore di quello dell'anno scorso, ma soprattutto interrompe una lenta caduta libera che sarebbe invece proseguita indisturbata se il Congresso non si fosse opposto alla proposta di Obama. Il Presidente aveva studiato un budget di 549 milioni di dollari in meno, che avrebbe quindi fatto eco al lento declino iniziato qualche anno fa. Ma dove finiranno tutti questi soldi extra?

Un altro grafico sull'andamento dei finanziamenti ai singoli programmi della NASA da parte del governo americano. Foto Polluce Notizie
Questo storico e significativo aumento nel budget della NASA è opera di Frank Wolf, John Culberson, Richard Shelby, Adam Schiff, Barbara Mikulski e molti altri ancora. I primi tre sono Repubblicani, mentre Schiff e Mikulski sono Democratici: CRomnibus è stata un'impresa davvero bipartisan.
Le variazioni percentuali del progetto di legge CRomnibus rispetto agli stessi valori nell'anno fiscale del 2014 (seconda colonna) e nella proposta di Obama per l'anno fiscale del 2015 (terza colonna). Foto Polluce Notizie
Nel budget della NASA, che è diviso in un labirinto di sottocategorie in cui è difficile orientarsi, sono tutti vincitori, chi più chi meno. Uno dei più grandi vincitori è la categoria delle Scienze Planetarie, che riceveranno ben 1,437 miliardi di dollari, il 12,2% in più rispetto alla richiesta di Obama e il 6,8% in più rispetto agli 1,280 miliardi dell'anno scorso.
Questo miliardo e mezzo verrà diviso nei vari programmi delle Scienze Planetarie: 255 milioni andranno a finanziare il programma Discovery, ossia la missione InSight verso Marte; altri 285 milioni saranno destinati al programma New Frontiers, cioè la missione OSIRIS-REx di andata e ritorno verso un asteroide; altri 305 milioni andranno al finanziamento del programma d'esplorazione marziana, che include il rover che decollerà nel 2020 e il proseguimento delle operazioni di Opportunity, pari a circa 14 milioni, che sarebbe invece stato tagliato fuori da Obama; altri 118 milioni di dollari andranno invece allo sviluppo di una missione verso Europa, una luna di Giove. Per quest'ultima missione, Obama aveva proposto un finanziamento di 16 milioni di dollari, e CRomnibus rappresenta quindi un incremento incredibile del 637,5 percento.
La distribuzione dei finanziamenti all'interno della categoria delle Scienze Planetarie. Foto Polluce Notizie
Gli altri due grandi protagonisti del panorama spaziale del momento sono il veicolo Orion, che qualche settimana fa ha completato il suo volo inaugurale, e il lanciatore Space Launch System, che, quando sarà pronto nel 2018, sarà il razzo più potente della storia. Orion, con i suoi 1,194 miliardi, ha perso 3 milioni rispetto all'anno scorso, ma esce comunque vincitore in quanto con Obama ne avrebbe persi 144 milioni in più. Lo Space Launch System esce invece come vincitore a tutti gli effetti, raccogliendo 1,7 miliardi, cioè 100 milioni in più dell'anno scorso e ben 320 in più di quanti ne avrebbe presi con Obama.
Anche il settore astrofisico ha fatto importanti passi in avanti, totalizzando 685 milioni di dollari, circa il 13% in più rispetto alla richiesta del Presidente. Questi finanziamenti garantiscono continuità alle operazioni del telescopio SOFIA e allo sviluppo della missione WFIRST. Anche il telescopio James Webb, non incluso in questa categoria, ha ricevuto tutti e 645 milioni di dollari a cui ambiva.
Il settore commerciale, che si occupa dello sviluppo di missioni con equipaggio da parte delle private Boeing e SpaceX, ha invece ricevuto un taglio di 43 milioni rispetto alla richiesta di Obama. Tuttavia, si tratta comunque di 109 milioni in più rispetto all'anno scorso, e inoltre CRomnibus ha sciolto delle fastidiose postille dai contratti della NASA.
Anche il settore aeronautico, spesso sottovalutato seppur sia la prima 'A' di 'NASA', ha ricevuto un aumento significativo di 100 milioni, il 18% in più rispetto a quanto proposto da Obama. L'unico vero perdente è il settore sulla ricerca tecnologica, che è uscito con un taglio di 109 milioni di dollari, anche se, ancora una volta, si tratta pur sempre di 20 milioni in più dell'anno scorso.
Il budget della NASA del 2015 sarà il più alto degli ultimi 4 anni Il budget della NASA del 2015 sarà il più alto degli ultimi 4 anni Reviewed by Pietro Capuozzo on 24.12.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.