Guida completa all'atterraggio di Philae sulla cometa

Niente e nessuno ha mai tentato di atterrare su una cometa. La pionieristica sonda Philae ci proverà fra meno di una settimana. Foto ESA/ATG medialab.
Dieci anni fa partiva la più grande avventura europea della storia. Il 2 Marzo 2004 la sonda Rosetta iniziava la sua storica odissea attraverso il sistema solare, illuminando i cieli sopra la Guyana Francese. Qualche mese fa, il pionieristico esploratore robotico ha raggiunto la sua destinazione, diventando la prima sonda spaziale a orbitare attorno a una cometa. Ma l'avventura di Rosetta è appena iniziata: la ciliegina sulla torta sarà atterrare sulla superficie della cometa - un'impresa che Rosetta tenterà fra pochi giorni. Ecco un'esaustiva guida allo storico atterraggio di Rosetta sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

La tabella di marcia dello storico giorno dell'atterraggio di Philae. Foto Polluce Notizie.
Sarà il piccolo veicolo Philae ad atterrare sulla cometa. Philae si separerà da Rosetta quando l'orologio a bordo della sonda segnerà le 08:35 del 12 Novembre 2014. In Italia saranno le 09:35, ma bisogna tener conto dei 28 minuti e 20 secondi che il segnale impiegherà a coprire i 510 milioni di chilometri dalla cometa alla Terra. Il segnale della separazione arriverà quindi alle 10:03 ora italiana.
Prima ancora della separazione, al centro di controllo di Darmstadt, in Germania, i controlli valuteranno la situazione e dovranno dare il via libera quattro volte, alle 20:35 dell'11 Novembre, all'1:00, alle 02:35 e alle 8:35 del giorno dell'atterraggio. I comandi finali saranno caricati sui computer di bordo di Rosetta e Philae alle 20:35 dell'11 Novembre.

Il sito Agilkia sulla punta del lobo minore, dove Philae tenterà il suo storico atterraggio. Foto ESA / Rosetta / NavCam / MPS for OSIRIS Team MPS / UPD / LAM / IAA / SSO / INTA / UPM / DASP / IDA.
Alle 7:35 ora italiana del 12 Novembre, Rosetta eseguirà una manovra per portarsi sulla traiettoria prevista per rilasciare Philae, cioè in collisione con la cometa. La conferma della riuscita della manovra arriverà sulla Terra alle 08:03. Due ore dopo, a 22,5 chilometri dal nucleo della cometa, Philae si separerà dalla nave madre e inizierà una lunga e pericolosa discesa. Una quarantina di minuti più tardi, Rosetta eseguirà una manovra per riportarsi su un'orbita sicura.
La separazione di Philae da Rosetta sarà un'operazione molto delicata. Se i meccanismi di rilascio non dovessero funzionare, una molla di riserva spingerà Philae impartendo al lander una velocità di 18 centimetri al secondo, circa 650 metri orari. Poco dopo, alle 11:00 circa ora italiana, i controllori di Darmstadt dovrebbero ricevere le prime immagini della separazione vista dallo strumento CIVA a bordo di Philae, per confermare la buona riuscita dell'operazione. Anche la NavCam su Rosetta tenterà di immortalare l'evento.
Due ore dopo la separazione, e quindi un'ora e venti minuti dopo la manovra di salvataggio, Rosetta si girerà verso Philae per monitorare dalla distanza la discesa. I due veicoli saranno in comunicazione radio già un'ora dopo la separazione.
Philae impiegherà 7 ore a precipitare di 22,5 chilometri fino alla superficie della cometa, atterrando nel sito Agilkia. Il sito ha ricevuto un nome ufficiale pochi giorni fa, in seguito a una votazione pubblica.
Philae atterrerà a circa un metro al secondo (3,6 chilometri orari). Il pericolo maggiore è quello di rimbalzare contro la superficie. Per evitare questo spiacevole inconveniente, appena le tre gambe robotiche di Philae toccheranno il suolo, si accenderanno dei piccoli propulsori per tenere il veicolo attaccato al suolo. In contemporanea, verranno azionate tre viti da ghiaccio e due arpioni per ancorare Philae al suolo una volta per tutte.
Subito dopo l'atterraggio, la fotocamera CIVA inizierà a mappare i dintorni. Dei dieci strumenti scientifici a bordo di Philae, i primi a essere attivati saranno MUPUS e SESAME, che forniranno in breve tempo un quadro preliminare del sito di atterraggio. I controllori vorranno ricevere questi dati il prima possibile, così da poter orientare Philae in modo da ottimizzare la raccolta di luce da parte dei suoi pannelli solari. Le batterie a bordo di Philae potranno alimentare tutti i sistemi dal momento della separazione da Rosetta fino a cinque giorni dopo l'atterraggio, dopodiché sarà necessario utilizzare l'energia solare proveniente dai pannelli.
Segui la diretta dell'atterraggio su questo link (attivo dall'11 Novembre)
Potrete seguire la diretta (sia video che scritta) direttamente sul nostro sito, cliccando su questo link. Il link al momento non funziona, ma lo attiveremo almeno 24 ore prima dell'atterraggio per inaugurare la diretta. Vi consigliamo di salvarvelo per non perdervi l'evento astronomico dell'anno!
Guida completa all'atterraggio di Philae sulla cometa Guida completa all'atterraggio di Philae sulla cometa Reviewed by Pietro Capuozzo on 6.11.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.