Ultimi test per BepiColombo, la prima missione europea verso Mercurio

La componente MPO della missione BepiColombo all'interno del simulatore di Noordwijk. Foto ESA–A. Le’Floch
L'Europa non è solo Rosetta e Philae. Domani un'altra importante missione entrerà nelle fasi finali delle operazioni pre-lancio: è BepiColombo, un ambizioso progetto in collaborazione con il Giappone che salperà nel 2016 alla volta di Mercurio, il pianeta più interno del sistema solare. La missione è divisa in due componenti: il Mercury Planetary Orbiter (MPO) e il Mercury Magnetospheric Orbiter (MMO), che studieranno Mercurio da due orbite molto diverse, fornendo così due punti di vista complementari tra di loro.
La sonda MMO è in costruzione in Giappone, mentre l'MPO si trovava fino al 7 Luglio alla Thales Alenia di Torino. Qualche settimana fa ha raggiunto il simulatore di Noordwijk, in Olanda, che simulerà le estreme condizioni che la sonda dovrà affrontare. Mercurio è bagnato da radiazioni solari dieci volte più intense di quelle della Terra e presenta temperature che sfiorano i 350 gradi centigradi.
I test inizieranno domani e termineranno, se tutto andrà secondo la tabella di marcia, all'inizio di Dicembre. Il lancio di MMO e MPO è previsto per il 2016, con l'arrivo attorno a Mercurio nel 2024. Si tratta della prima missione verso Mercurio sia per l'Europa che per il Giappone.
Ultimi test per BepiColombo, la prima missione europea verso Mercurio Ultimi test per BepiColombo, la prima missione europea verso Mercurio Reviewed by Pietro Capuozzo on 18.11.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.