Stampato il primo oggetto in 3D nello spazio

Butch Wilmore mostra il primo oggetto costruito nello spazio. Foto NASA
La stampante 3D che ha raggiunto pochi giorni fa la Stazione Spaziale Internazionale ha già aperto i battenti, sfornando il primissimo oggetto mai stampato in tre dimensioni direttamente nello spazio.
"Questo è solo il primo passo nel trasportare una capacità ingegneristica essenziale dalla Terra allo spazio," spiega Niki Werkheiser, responsabile del progetto presso la NASA. "La Stazione Spaziale è l'unico laboratorio dove possiamo davvero testare questa tecnologia."

La stampante dopo essere stata installata sulla Stazione. Foto NASA.
La stampante era stata installata sulla Stazione il 17 Novembre dal comandante dell'Expedition 42, Barry Wilmore. Dopo due test di calibrazione, eseguiti tra il giorno stesso dell'installazione e il 20 Novembre, la stampante ha finalmente ricevuto il suo primo incarico, il 24 Novembre. La stampante ha fabbricato una copia di un suo componente, dimostrando di essere in grado di costruirsi pezzi di ricambio da sola.
Dopo aver costruito il pezzo strato dopo strato, la stampante è stata ispezionata dall'astronauta Wilmore. Nonostante qualche problema imprevisto di adesione, forse causato proprio dall'ambiente di microgravità, il test è stato un enorme successo.
"Questa è la prima volta che usiamo una stampante 3D nello spazio: stiamo ancora imparando, anche da queste prime operazioni," ha spiegato Werkheiser. "Stampando più parti, potremo comprendere più a fondo gli effetti causati dalla microgravità sulla stampante. Quando riavremo le stampe qui sulla Terra, potremo condurre analisi ben più dettagliate e confrontarle con stampe terrestri."
Quello delle stampanti 3D è uno dei settori più giovani e attivi tra tutte le tecnologie spaziali, e di certo uno di quelli che mostra più potenziale. Poter fabbricare pezzi di ricambio e nuovi componenti direttamente nello spazio sarebbe una scorciatoia di incredibile importanza per le missioni a lunga durata, soprattutto quelle con equipaggio umano.
"Le stampanti 3D dovranno essere in grado di fabbricarsi pezzi di ricambio, ed è con questo criterio che abbiamo scelto il primo oggetto da stampare," ha proseguito Werkheiser. "Se una stampante sarà essenziale per i futuri esploratori, dovrà anche essere in grado di replicare i suoi stessi componenti, così da poter funzionare per tutta la durata di un viaggio verso Marte o un asteroide. Un giorno, le stampanti saranno perfino in grado di stampare nuove stampanti."
Stampato il primo oggetto in 3D nello spazio Stampato il primo oggetto in 3D nello spazio Reviewed by Pietro Capuozzo on 26.11.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.