Il razzo più potente mai immaginato è un passo più vicino alla realtà

Lo Space Launch Sytem sarà il razzo più potente mai costruito. Foto NASA / MSFC.
Il razzo più potente che l'umanità abbia mai visto decollare è oggi un passo più vicino a diventare realtà. La NASA ha annunciato di aver approvato il progetto dello Space Launch System, una pietra miliare essenziale nel lungo percorso che porterà al suo primo lancio tra il 2017 e il 2018.
L'approvazione del progetto è arrivata dopo la cosiddetta KDP-C, una delle varie tappe di una missione. La NASA divide le sue missioni in sei fasi, che vanno dalla A alla F. Come si può immaginare, le prime sono solamente di sviluppo del concetto e di ricerca delle tecnologie. Al termine di ogni fase, i direttori del progetto si riuniscono nella Key Decision Point, KDP, dove vengono valutati i progressi fatti fino a quel momento e si decide se proseguire o meno. La KDP-C, quella che ha approvato il progetto dello Space Launch System, segna l'inizio della terza fase, la fase C, che consiste nell'elaborazione finale del progetto e nell'inizio della costruzione vera e propria.
La fase C è la tappa a metà strada nella vita di una missione, e una delle più importanti. Segna la svolta definitiva dagli schizzi sui fogli di carta, dalle elaborazioni computerizzate al materializzarsi e al concretizzarsi del progetto. Tutto è deciso: nessun aspetto tecnico potrà essere cambiato da ora in poi, se non una rifinitura dei dettagli.
Lo Space Launch System era finora solo una bozza, una visione, ma era già sopravvissuto a due importanti pietre miliari. La KDP-A, a metà della prima fase, aveva confermato l'assetto tecnico del progetto. Il suo scopo era quello di verificare che il progetto fosse realizzabile e che il razzo potesse volare – un criterio «piuttosto» importante per un razzo.
«Non c'è stato nemmeno un problema, e il team ha ricevuto l'ok per proseguire,» spiega Robert Lightfoot della NASA.
La KDP-B aveva invece approvato l'assetto programmatico, dando il via agli studi preliminari. Quasi in concomitanza, un'altra assemblea, la MDR, aveva esaminato lo scopo della missione.
Assieme alla KDP-C, lo Space Launch System ha superato anche la revisione preliminare dell'intero progetto, conosciuta come PDR. Il team dovrà affrontare la revisione finale, la CDR, a metà della fase C.
Parte della revisione si basava sul costo della missione e sulla sua tempistica, ossia la tabella di marcia del progetto. Attraverso dei modelli computerizzati, la NASA è risalita al valore JCL, una sorta di livello di sicurezza. Il JCL rappresenta le probabilità che il progetto venga finito in tempo e rispettando i limiti del budget.
Volete decollare subito? Il JCL vi dirà che dovrete aumentare il budget. Non avete altri soldi? Il JCL vi dirà che dovrete far slittare la missione. Questo sistema è stato usato dalla NASA e dagli uffici governativi per numerose missioni robotiche, ma questa è la prima volta che viene applicato su una missione che prevede la presenza di equipaggi umani.
Il JCL calcolato per lo Space Launch System è del 70 percento. Ciò significa che, se la Casa Bianca non dovesse aumentare la sua proposta di sette miliardi di dollari di finanziamento, la data del primo lancio slitterebbe da Dicembre 2017 a Novembre 2018.
Ma gli scienziati della NASA non si sono lasciati demoralizzare. Il JCL è fatto in modo da prevedere gli scenari peggiori, ossia quando tutto va per il verso storto. La NASA ha scelto questo approccio per non rischiare di sprecare miliardi di dollari in missioni «infinite». Tuttavia, come spiega William Gerstenmaier della NASA, se tutto dovesse andar bene, la data resterà nel 2017.
Nel frattempo, prosegue la costruzione della capsula Orion, il successore degli Space Shuttle, che decollerà per la prima volta alla fine di quest'anno. Orion dovrà aspettare che lo Space Launch System venga completato per poter ambire a destinazioni più lontane, come asteroidi o Marte. Ma il futuro, ormai, è alle porte.
Il razzo più potente mai immaginato è un passo più vicino alla realtà Il razzo più potente mai immaginato è un passo più vicino alla realtà Reviewed by Pietro Capuozzo on 30.8.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.