È record su Marte per il rover Opportunity

Il cratere Lunokhod 2 visto da Opportunity. Foto copyright NASA/JPL-Caltech/Cornell/Arizona State Univ.
Il rover americano Opportunity, atterrato dieci anni fa su Marte, ha stabilito il nuovo record di distanza percorsa su una superficie aliena. Dopo una passeggiata di 48 metri sul bordo occidentale del cratere marziano Endeavour, Opportunity ha raggiunto la soglia dei 40,25 km, superando il record fissato dal rover sovietico Lunokhod 2 sulla Luna nel 1973.
«Opportunity ha guidato più lontano di qualunque altro veicolo su un altro mondo», spiega John Callas, a capo della missione che comprendeva anche il rover gemello Spirit. «Ciò è ancor più significativo se si pensa che Opportunity era arrivato su Marte per coprire un solo chilometro». Opportunity e Spirit, infatti, erano stati progettati per durare tre mesi. Oggi, 10 anni e mezzo più tardi, Opportunity è ancora vivo, mentre Spirit si è incastrato in una trappola di sabbia un paio d'anni fa, superando comunque di gran lunga le sue aspettative. «Ma ciò che è veramente importante non è la distanza percorsa, ma ciò che abbiamo scoperto in quei chilometri».
Mappa del percorso di Opportunity. Foto copyright NASA/JPL-Caltech/MSSS/NMMNHS
Il 27 Luglio, Opportunity ha coperto 48 metri sulla superficie marziana, spostandosi verso sud lungo il bordo del cratere Endeavour. Il rover aveva raggiunto l'enorme cratere nel 2011, dopo aver percorso più di 32 km dal suo sito d'atterraggio. Qui ha scoperto ambienti che in passato ospitavano acqua e forse forme di vita aliene, simili agli antichi fiumi scoperti da Curiosity dall'altra parte del pianeta.
Se il rover riuscirà a percorrere ancora qualche chilometro, raggiungerà la lunghezza di una maratona — circa 42,2 chilometri — e raggiungerà un sito interessante chiamato appunto Marathon Valley. Le immagini orbitali mostrano che qui si potrebbero nascondere pareti con stratificazioni esposte e ben evidenti di diversi minerali argillosi.
Lunokhod 2 era atterrato sulla Luna il 15 Gennaio 1973, coprendo circa 39 chilometri in meno di cinque mesi. Le distanze sono state calcolate studiando le tracce lasciate sulla superficie nelle immagini della sonda americana LRO.
Qualche mese fa, la NASA aveva dedicato un cratere di sei metri lungo il bordo di Endeavour alla sonda sovietica.
«Le missioni Lunokhod rappresentano ancora un grande successo in quella che definisco l'era d'oro dell'esplorazione planetaria, gli anni '60 e '70», spiega Steve Squyres della Cornell University, a capo di entrambe le missioni marziane. «Siamo in una seconda era d'oro ora, e ciò che abbiamo cercato di fare su Marte con Spirit e Opportunity è largamente ispirato ai traguardi raggiunti dagli uomini dietro a Lunokhod sulla Luna così tanti anni fa. È stato un vero onore seguire le storiche tracce delle loro ruote».
È record su Marte per il rover Opportunity È record su Marte per il rover Opportunity Reviewed by Pietro Capuozzo on 29.7.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.