La guerra di Gaza vista dallo spazio

Quando in questi giorni accendiamo il telegiornale la sera, sentiamo storie di orrore, morte, sangue e distruzione. Siamo spettatori a distanza di esplosioni, armi e cadaveri. E proprio da spettatori ci permettiamo di giudicare, di trovare le ragioni di entrambe le parti. Ma gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, dai loro 400 chilometri di altitudine, hanno un punto di vista diverso, unico. Quello che vedono loro è un pianeta senza confini, avvolto da una sottile e fragile atmosfera, sospeso in una vasta e cupa oscurità. Visti dallo spazio, siamo un'unica umanità, condividiamo tutti lo stesso destino.
«Il giorno in cui ho scattato questa foto, mi sono affacciato alla finestra del modulo Cupola perché improvvisamente avevo notato qualcosa che non avevo mai visto prima», spiega l'astronauta tedesco Alexander Gerst. «C'erano lampi di luce ovunque che interrompevano l'oscurità della notte, palle arancioni di fuoco che si accendevano qua e là. Ho preso la fotocamera e ho scattato alcune foto, prima di accorgermi cosa avevo appena visto e che regione stavamo sorvolando. Anche se la foto non contiene esplosioni, ne ho viste più volte. Mentre scattavo questa foto, mi domandavo come spiegheremmo a degli ospiti alieni un simile scenario. E se questa fosse la prima cosa del nostro pianeta che comparisse ai loro occhi? Come giustificheremmo il modo in cui gli umani si trattano a vicenda e come trattano il loro fragile pianeta blu, la loro unica casa? Non so rispondere».
La guerra di Gaza vista dallo spazio La guerra di Gaza vista dallo spazio Reviewed by Pietro Capuozzo on 27.7.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.