Un'isola fantasma nei mari di Titano

Un'isola appare dal nulla in un mare di Titano, e nel giro di qualche giorno scompare: cosa sta succedendo? Foto © NASA/JPL-CALTECH/ASI/CORNELL
Titano, una luna di Saturno, è uno dei luoghi più interessanti del sistema solare quando si parla di abitabilità e di vita oltre la Terra. La sua superficie è costellata di vasti laghi e mari di idrocarburi, con tanto di iceberg di idrocarburi e precipitazioni – provate a indovinare – di idrocarburi. A rendere questo panorama ancor più interessante ci ha pensato la sonda americana Cassini, che ha osservato una misteriosa isola comparire e poi sprofondare nelle profondità dei mari di Titano
Gli scienziati la chiamano già «Isola Magica». A investigare sul suo caso è stato un team internazionale di scienziati, che ha pubblicato i risultati su Nature Geoscience. Purtroppo, hanno concluso che non si tratta di un'Atlantide aliena.


Foto © NASA/JPL-CALTECH/ASI/CORNELL
Titano è l'unico satellite del sistema solare ad essere avvolto da una spessa atmosfera – quasi due volte più massiccia di quella terrestre – ma le sue gelide temperature impediscono all'acqua di sciogliersi e stabilizzarsi in bacini superficiali. Qui, i mari, i laghi, i fiumi, gli iceberg, la pioggia, la neve, la grandine e le nuvole sono composte di metano ed etano. Questi due idrocarburi seguono un ciclo molto simile a quello dell'acqua qui sulla Terra: evaporano, salgono in cielo, si condensano, precipitano e poi ripartono da capo. Gli scienziati paragonano spesso Titano alla Terra primordiale, quella di miliardi di anni fa.
Da sempre scienziati e non solo guardano con interesse questo piccolo mondo. L'ennesima scoperta della sonda Cassini in orbita attorno a Saturno aggiunge un altro pizzico di mistero.
Le immagini scattate il 10 Luglio 2013 durante un flyby del satellite mostrano un'isola nel mare Ligeia mai osservata prima. A rendere il tutto ancor più misterioso, nelle immagini scattate solo due settimane più tardi, l'isola è scomparsa.
«La chiamiamo l''Isola Magica'», spiega Jason Hofgartner della Cornell University. «Ma non crediamo sia un'isola». Qual è la sua vera natura, quindi?
Secondo gli scienziati, l'unica spiegazione plausibile è «il manifestarsi di un fenomeno effimero, come onde superficiali, bolle o solidi galleggianti». In altre parole, l'aumento dell'energia solare che l'arrivo dell'estate su Titano porta con sé potrebbe aver reso questa regione più dinamica, dando vita a vari fenomeni. Un anno su Titano dura 30 anni terrestri.
«In questo momento, Titano è in pratica a metà strada tra l'equinozio primaverile (Agosto 2009), cioè l'inizio della primavera, e il solstizio d'estate, cioè l'inizio dell'estate. Più o meno, per noi sarebbe l'inizio di Maggio», continua Hofgartner. «Mentre Titano si avvicina all'estate, l'energia del Sole si concentra sempre di più nell'emisfero settentrionale».
Studi precedenti hanno rivelato la presenza di un complesso sistema di venti che scuote e agita i bacini di idrocarburi liquidi di Titano. Questi studi appoggiano la teoria che qualcosa di breve e improvviso sia successo per far comparire e scomparire l'«isola».
Un altro scenario plausibile è che i  gas espulsi durante le attività vulcaniche di Titano abbiano creato un'anomalia che Cassini avrebbe scambiato per terraferma.
Purtroppo, spiegano gli scienziati, sarà difficile risolvere questo mistero finché non esploreremo i mari di Titano.
Una sola sonda ha finora raggiunto la superficie di Titano: la sonda europea Huygens, che ha raggiunto Saturno viaggiando attaccata a Cassini.
«Queste osservazioni sono ai limiti della percezione, e perciò molto difficili da interpretare. Sembra che qualcosa stia accadendo in questa regione. Titano ci sorprende ogni volta», spiega John Zarnecki dell'Open University. «Basandoci su questi pochi e scarsi dati, qualunque proposta è poco più che una speculazione, finché non otteniamo altre informazioni a sostegno».
Un'isola fantasma nei mari di Titano Un'isola fantasma nei mari di Titano Reviewed by Pietro Capuozzo on 24.6.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.