Gli scienziati simulano un viaggio nel tempo quantistico

Gli scienziati hanno usato dei fotoni per simulare un viaggio nel tempo quantistico. © argus/Shutterstock
Un gruppo di ricercatori ha sfiorato i limiti della fantascienza, riproducendo un viaggio nel tempo. I ricercatori hanno usato dei fotoni, singole particelle di luce, per simulare il viaggio nel tempo di alcune particelle quantistiche, studiandone il comportamento e le proprietà.
L'esperimento, guidato da Martin Ringbauer della Scuola di Matematica e Fisica presso l'Università del Queensland, potrebbe aver rivelato nuovi e bizzarri aspetti della fisica moderna.
«La questione del viaggio nel tempo è a metà strada tra le nostre due teorie sulla fisica più affermate, ma purtroppo incompatibili – la relatività generale di Einstein e la meccanica quantistica», spiega Ringbauer.
«La teoria di Einstein descrive il mondo sulla massima scala, quella di stelle e galassie, mentre la meccanica quantistica è un'ottima descrizione del mondo di atomi e molecole».
Secondo la teoria di Einstein, viaggiare nel tempo potrebbe essere possibile sfruttando delle strutture nello spaziotempo note come wormholes: tunnel spaziotemporali che ci consentirebbero di ritornare nello stesso punto dello spazio ma in un diverso momento.
Questo scenario fantascientifico è da decenni nei sogni di fisici e filosofi, che si interrogano sui possibili paradossi che un viaggiatore nel tempo incontrerebbe.
Uno dei paradossi più famosi è quello degli antenati: se il nostro esploratore dovesse uccidere un suo antenato, annullerebbe la sua stessa nascita.
Nel 1991, il fisico Tim Ralph ipotizzò che, operando nel mondo quantistico, si potesse schivare tale paradosso.
«Le proprietà delle particelle quantistiche non sono ben delineate, ma piuttosto incerte già in partenza, quindi ciò gli permetterebbe di avere abbastanza spazio per evitare situazioni temporali impossibili», spiegò allora Ralph.
Per ora, non ci sono prove che la natura si comporti in modo diverso secondo quanto previsto dalla meccanica standard della quantistica; tuttavia, conosciamo ancora poco della natura dei luoghi dove gli effetti della relatività generale sono estremi, come in prossimità di un buco nero.
«Il nostro esperimento ci fornisce una comprensione su dove e come la natura possa comportarsi diversamente rispetto a ciò che le nostre teorie prevedono».
E qui ci si imbatte in concetti ancor più fantascientifici: dalla violazione del principio di indeterminazione di Heisenberg alla clonazione di stati quantistici.
L'articolo completo è stato pubblicato su Nature Communications.
Gli scienziati simulano un viaggio nel tempo quantistico Gli scienziati simulano un viaggio nel tempo quantistico Reviewed by Pietro Capuozzo on 22.6.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.