DIRETTA ESCLUSIVA: Rosetta si risveglia da un'ibernazione record

Oggi, la sonda Rosetta si risveglierà da un letargo di 31 mesi, per prepararsi ad atterrare sulla superficie di una cometa.
© ESA
ULTIMO AGGIORNAMENTO ALLE 19:30
L'hanno chiamata la sveglia più importante del sistema solare. Oggi, la sonda europea Rosetta verrà svegliata da un letargo durato quasi mille giorni, in vista dell'inizio della fase di avvicinamento alla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. Rosetta ha vagato per il sistema solare per dieci anni, visitando tre volte la Terra, Marte e due asteroidi. Il computer di bordo è stato programmato per riavviare tutti gli apparati Lunedì 20 Gennaio 2014. Seguiamo assieme la diretta.

DIRETTA
(ricaricare la pagina per gli aggiornamenti in tempo reale)

20 GENNAIO 2014


  • 19:51 CET (UTC+1)
I controllori hanno inviato a Rosetta i primi comandi da quando, 31 mesi fa, la sonda entrò in ibernazione. I comandi diranno a Rosetta di inviare dati telemetrici più precisi per stabilire meglio lo stato di salute di tutti gli apparati di bordo.

  • 19:30 CET (UTC+1)
«Credo sia stata l'ora più lunga della mia vita», spiega Andrea Accomazzo, manager operativo di Rosetta, descrivendo la tensione a Darmstadt prima dell'arrivo del tanto atteso segnale.
  • 19:29 CET (UTC+1)
Dal centro di controllo di Darmstadt, in Germania, continuano ad arrivare immagini. Ecco una foto di uno schermo con il segnale di Rosetta.


Il tanto atteso segnale di Rosetta è visibile come un picco improvviso in quest'immagine dei primissimi dati arrivati a Darmstadt.
  • 19:18 CET (UTC+1)
ROSETTA SI È SVEGLIATA! Un segnale è stato ricevuto e il centro di controllo di Darmstadt è esploso di gioia. Maggiori dettagli arriveranno a momenti.
  • 18:33 CET (UTC+1)
La finestra per ricevere il primo segnale da Rosetta si è appena aperta, ma i controllori si sono detti ancora incerti sul preciso istante. «La nostra finestra nominale per ricevere un segnale si apre ora», ha spiegato Andrea Accomazzo, manager delle operazioni della missione a Darmstadt. «In qualunque momento potremmo ricevere il segnale di Rosetta. Per ora stiamo ricevendo solo un rumore di fondo». Rosetta è la prima sonda ad entrare in una fase di ibernazione così lunga, quasi mille giorni. «È la prima missione a tentare una cosa così», spiega Accomazzo. «Non era qualcosa che ci piaceva molto, ma non avevamo altra scelta».
  • 18:02 CET (UTC+1)
Il radiotrasmettitore a bordo della sonda dovrebbe essersi acceso ora, se tutto è andato come previsto. Il primo segnale dovrebbe arrivare tra le 18:30 e le 19:30.
  • 17:25 CET (UTC+1)
Rosetta dovrebbe aver già acceso i suoi sistemi di navigazione e di riconoscimento delle stelle e dovrebbe quindi aver già determinato il suo assetto e la sua posizione. In questo momento, dovrebbe star frenando la sua rotazione iniziata prima di andare in ibernazione, nell'estate 2011. Il prossimo passo sarà quello di accendere il trasmettitore e puntare l'antenna di 2,2 metri verso la Terra. Il segnale che confermerà la buona riuscita delle operazioni verrà inviato a soli 7,8 bit al secondo e non sarà quindi molto dettagliato, ma ci confermerà una volta per tutte che Rosetta è viva.
  • 16:05 CET (UTC+1)
L'antenna di 70 metri della NASA a Goldstone, in California, è stata puntata in direzione della sonda Rosetta. La sonda dovrebbe rimanere silenziosa per almeno altre tre ore.
  • 11:00 CET (UTC+1)
Il computer di bordo dovrebbe aver iniziato la sequenza di avviamento dei sistemi di bordo. I primi segnali dovrebbero arrivare tra le 18:30 e le 19:30.
  • 09:40 CET (UTC+1)
La sveglia di Rosetta scatterà alle 11 ora italiana, ma il primo segnale arriverà parecchie ore dopo. La sonda era stata messa in ibernazione nel 2011, quando aveva iniziato a risalire lungo la sua orbita verso Giove e ad allontanarsi dal Sole. Rosetta sta scendendo lungo la sua orbita e si trova ora a 673 milioni di chilometri dal sole — una distanza che gli ingegneri ritengono sufficiente per far tornare operativi tutti i sistemi di bordo. La sveglia accenderà i propulsori, che effettueranno una piccola manovra per annullare la rotazione della sonda e per orientare nuovamente i pannelli solari verso il Sole. Subito dopo, si accenderà il sistema di navigazione, basato sul riconoscimento delle stelle, che impiegherà sei ore a entrare completamente in funzione e a determinare l'assetto del veicolo. Accesi tutti i sistemi, Rosetta si girerà verso la Terra, accenderà il suo trasmettitore e punterà la sua potente antenna verso il nostro pianeta, per avvisarci della riuscita delle operazioni. Rosetta dista poco più di 807 milioni di chilometri dalla Terra, e quindi il suo segnale impiegherà circa 45 minuti a raggiungere le stazioni di terra. Molte orecchie robotiche saranno puntate verso la sonda, tra cui l'antenna di 70 metri della NASA a Goldstone, in California. Dall'altra parte del mondo, a Canberra, in Australia, l'antenna New Norcia di 35 metri sarà la prossima della fila. Il segnale sarà subito girato all'ESOC, il centro operativo dell'ESA a Darmstadt, in Germania. A Novembre, la sonda rilascerà il lander Philae, che completerà uno storico atterraggio sulla cometa.
DIRETTA ESCLUSIVA: Rosetta si risveglia da un'ibernazione record DIRETTA ESCLUSIVA: Rosetta si risveglia da un'ibernazione record Reviewed by Pietro Capuozzo on 20.1.14 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.