L'allunaggio cinese invisibile a una sonda americana

Mentre tutti gli occhi erano puntati sull'allunaggio di Chang'e 3, il primo veicolo cinese a toccare il suolo lunare, una sonda statunitense stava sorvolando il sito d'atterraggio, la Baia degli Arcobaleni.
«Anche la sonda LADEE della NASA stava assistendo [all'allunaggio]», spiega Rick Elphic del centro Ames della NASA. «I controllori di LADEE hanno caricato una sequenza di comandi per preparare gli strumenti scientifici ad entrare in operazione durante la finestra di atterraggio di Chang'e 3».
LADEE, decollata pochi mesi fa alla volta della Luna per studiarne la sottile e rarefatta atmosfera, è entrata in operazione quelche settimana fa. Durante l'allunaggio, il primo in quasi quarant'anni, LADEE ha acceso i suoi strumenti per raccogliere dati e confrontarli con quelli raccolti prima della discesa di Chang'e 3. [Leggi: LADEE in orbita attorno alla Luna]
Lo spettrometro di massa NMS è stato calibrato sui gas già presenti nell'atmosfera lunare per individuare con più facilità quelli rilasciati dal propulsore di Chang'e 3, come azoto biatomico, acqua, ossigeno biatomico e molti altri. L'altro spettrometro, l'UVS, e lo strumento LDEX hanno operato normalmente.
«Assieme, sono in grado di rilevare i tipi di gas e polveri di un sistema di propulsione, sempre che questi prodotti ce la facciano ad arrivare fino a LADEE, che era distante dal sito d'atterraggio di Chang'e 3», prosegue Elphic.
L'orbita retrograda, quasi equatoriale di LADEE non porta mai la sonda oltre i 22°5' di latitudine, sia nord che sud. Chang'e 3 è atterrato ben più in là, a 44°12' nord e 19°51' ovest. Al momento dell'allunaggio, LADEE si trovava a 3400 chilometri di distanza, a 21°77' sud e 82°17' est. [Leggi: Splendido panorama dell'allunaggio cinese]
Il veicolo cinese si è appoggiato gentilmente sul suolo lunare alle 14:11 ora italiana. Mezz'ora dopo, LADEE è passata proprio a 19°51' ovest, ma la sua orbita prevedeva che a quella longitudine la sonda fosse comunque 1300 chilometri più a sud del sito d'atterraggio. [Leggi: Il rover cinese inizia a muoversi sulla Luna: video]
Lo spettrometro NMS si è acceso alle 14:22 ora italiana e ha raccolto dati per 55 minuti, finché LADEE non ha varcato il terminatore ed è entrata nella gelida notte lunare.
LADEE completa un'orbita in due ore. Lo spettrometro UVS aveva già raccolto dei dati nell'orbita precedente, alle 13:15, e l'avrebbe fatto anche nell'orbita successiva, quella dell'allunaggio. L'esperimento LDEX è rimasto sempre attivo.
«Sorprendentemente, la valutazione preliminare dei dati da parte dei team scientifici di LADEE non ha rilevato alcun effetto che può essere attribuito a Chang'e 3», spiega Elphic. «Nessun aumento di polvere è stato osservato da LDEX, nessun cambiamento è stato riscontrato da UVS, nessun prodotto di propulsione è stato misurato da NMS. Ovviamente, nemmeno i gas già presenti nell'atmosfera lunare sono stati colpiti».
I dati sono sorprendenti. L'atmosfera lunare è talmente rarefatta che pesa 10 tonnellate. Ogni modulo Apollo ha raddoppiato la massa dell'intera atmosfera solo durante la fase di discesa. È incredibile quindi che Chang'e 3 sia passato inosservato.
«Il fatto che LADEE non abbia rilevato la discesa e l'atterraggio è in realtà un risultato molto importante e utile», prosegue Elphic. «Indica che i prodotti di scarico da un grande lander robotico non modificano l'esosfera lunare. Come mostrano le immagini della discesa, l'intervallo di tempo nel quale la polvere è stata sollevata è molto corto, forse meno di 15 secondi. LADEE sarebbe probabilmente dovuta essere esattamente nel posto giusto e al momento giusto per intercettarla. Inoltre, sappiamo ora che i prodotti di scarico non possono migrare a grandi distanze e sopravvivere con una densità sufficiente per essere misurati. Confronteremo questi risultati con le nostre previsioni teoriche sull'espulsione di particelle di scarico e di gas, e aggiorneremo la nostra comprensione sull'interazione tra i sistemi di propulsione di un lander e i materiali in superficie. In molti modi, è stato un esperimento molto utile!»

Segui +Polluce Notizie!
L'allunaggio cinese invisibile a una sonda americana L'allunaggio cinese invisibile a una sonda americana Reviewed by Polluce Notizie on 27.12.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.