Il cielo notturno del 2014

Un nuovo anno è appena iniziato e numerosi eventi celesti a portata di tutti, professionisti e amatori, ci aspettano nei prossimi 365 giorni. Scopriamoli insieme, evento per evento, mese per mese.
Gennaio. Il giorno 3, lo sciame delle Quadrantidi raggiungerà il suo picco. Questo sciame è poco conosciuto ma ha origine in una costellazione poco luminosa e, con una Luna in fase di gibbosa crescente con un'età di solo due giorni, quest'anno potrebbe rivelarsi un vero spettacolo, con picchi fino a 120 «stelle cadenti» all'ora. Un giorno dopo, la Terra si troverà nel suo punto più vicino al Sole. Il 5 Gennaio, Giove raggiungerà l'opposizione e quindi la sua massima luminosità in tutto il 2014. Nei giorni successivi potremmo essere investiti dai resti di quella che era fino a pochi mesi fa la cometa ISON. Il giorno 16, invece, si avrà la più piccola Luna piena dell'anno, la cosiddetta mini-Luna. Il nostro satellite raggiungerà la fase di piena solo due ore prima dell'apogeo.
Febbraio. Febbraio 2014 sarà il primo mese dal 1995 (e l'unico fino al 2033) a mancare una Luna nuova. In questo mese non vi saranno eventi celesti di particolare interesse.
Marzo. Questo mese ha preparato un piccolo regalino per noi, quando, il giorno 20, il massiccio asteroide 163 Erigone transiterà davanti alla luminosa stella Regolo, nel Leone, e la oscurerà per ben 12 secondi, facendola scomparire dai cieli. Purtroppo, l'evento sarà visibile solo a pochi fortunati americani e canadesi. Il giorno 14 sarà invece il giorno migliore per osservare Mercurio dall'emisfero australe: il pianeta brillerà a una magnitudine di 0,1 a 27,5 gradi a ovest del Sole.
Aprile. Il giorno 8, Marte raggiungerà l'opposizione. Con un piccolo telescopio potrebbero essere distinguibili anche le calotte polari. Qualche giorno dopo, il 15, si verificherà un'eclissi lunare di 80 minuti visibile solo dall'America. Il 29 si verificherà invece una spettacolare eclissi solare anulare, quando la Luna transiterà di fronte al disco della nostra stella e creerà un anello di fuoco. Purtroppo, l'eclissi sarà visibile solo dall'Australia e dall'Antartide.
Maggio. Il giorno 10, Saturno si troverà in opposizione. Il pianeta e il suo sistema di lune e anelli, inclinati di 17 gradi, saranno più brillanti che mai, raggiungendo una magnitudine di 0,1. Il giorno 25 sarà il giorno migliore dell'anno per gli osservatori dell'emisfero boreale per osservare Mercurio dopo il tramonto. Il pianeta si troverà a 22,7 gradi a est del Sole.
Giugno. Il giorno 3, l'Europa orientale e l'Europa potranno godersi dell'unico triplo transito di ombre su Giove dell'anno, dalle 18:05 alle 19:44 UT. Il giorno 7, una splendida congiunzione tra la Luna e Marte, che si mancheranno di pochi gradi, darà spettacolo nel cielo orientale prima dell'alba. Il 22, la Stazione Spaziale entrerà nel suo periodo di illuminazione totale e sarà sempre più brillante nei cieli settentrionali. Il giorno 24, La Luna passerà a meno di un grado da Venere sullo sfondo azzurro del giorno.
Luglio. Il giorno 4, la Terra raggiungerà il suo punto più lontano dal Sole in tutto il 2014, l'afelio. Nello stesso giorno, Plutone raggiungerà l'opposizione. Per gli appassionati di corpi minori del sistema solare, il giorno successivo, il 5, Vesta e Cerere si sfioreranno di 10' nella Vergine. Il giorno 12 ci sarà la prima di ben 3 super-Lune del 2014: il nostro satellite raggiungerà la fase di piena 21 ore prima del suo perigeo.
Agosto. Il giorno 10 si avrà la seconda e più grande super-Luna dell'anno, solo 27 minuti prima di raggiungere il suo perigeo più ravvicinato, pari a 356 896 chilometri dalla Terra. Il giorno 18 si avrà invece la più vicina congiunzione dell'anno, quando la Luna e Venere si sfioreranno a un quarto di grado di distanza. Il 29, Nettuno raggiungerà l'opposizione e brillerà a una magnitudine di 7,8.
Settembre. Il giorno 5, Venere passerà a 0,7 gradi dalla luminosa Regolo. Il 9 si verificherà l'ultima super-Luna del 2014, quando la Luna diventerà piena 22 ore dopo il perigeo. Il giorno 20, Mercurio passerà di mezzo grado a sud della stella Spica.
Ottobre. Il giorno 4, Vesta passerà a soli 30' nord di Saturno. Il giorno 8, sopra il Pacifico settentrionale, si verificherà un'eclissi lunare totale, a meno di un grado da Urano, che il giorno prima avrà raggiunto l'opposizione. Il giorno 19, la cometa C/2012 A1 Siding Spring passerà a soli 7' da Marta. Nella realtà, la cometa mancherà il Pianeta rosso di soli 110 mila chilometri, con una probabilità su 8000 di schiantarsi contro il pianeta e generare un cratere largo 500 chilometri. Il giorno 23, l'America del nord e la Russia orientale potranno godersi un'eclissi solare parziale.
Novembre. Il giorno 1 si avrà la migliore opportunità per osservare Mercurio di mattina nel cielo boreale. Il pianeta splenderà a una magnitudine di -0,5 a 18,7 gradi a ovest del Sole.
Dicembre. Nella notte tra il 13 e il 14 si verificherà il picco dello spettacolare sciame delle Geminidi, che quest'anno sarà sporcato da una Luna di 20 giorni. Il picco sarà di 120 scie di colori diversi all'ora.
Cieli sereni a tutti!

Foto (c) Dan & Cindy Duriscoe, FDSC, Lowell Obs., USNO
Il cielo notturno del 2014 Il cielo notturno del 2014 Reviewed by Pietro Capuozzo on 31.12.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.