Un rover cinese decolla verso la Luna

Il viaggio del primo rover cinese verso la superficie della Luna è appena iniziato. La missione Chang'e 3 è decollata alle 18:30 di ieri da un razzo Long March 3B con a bordo il rover Yutu. Il decollo è avvenuto dallo Xichang Satellite Launch Center, nella provincia del Sichaun.
Il rover atterrerà sulla Luna fra un paio di settimane. Si tratterà del primo atterraggio sulla superficie del nostro satellite da quando la missione sovietica Luna-24 atterrò nel 1976, più di 37 anni fa. Un'infinità che va colmata al più presto, e il rover Yutu si è incaricato di questa missione.


Le autorità cinesi hanno spiegato che, dal decollo fino alla separazione di Chang'e 3, tutto è andato perfettamente.
«La sonda Chang'e sulla strada per la Luna, ovviamente, è il simbolo della bravura nazionale della Cina», spiega Zhang Zhenzhoung, direttore del centro di lancio cinese, secondo una traduzione fornita dal canale televisivo statale CCTV. «Lavoriamo tutti assieme [...] per fare sforzi maggiori nell'esplorazione spaziale e realizzare il sogno cinese».
Chang'e 3 dovrebbe atterrare tra il 14 e il 15 Dicembre, diventando il primo veicolo cinese ad atterrare sulla superficie di un altro corpo. Si tratta del secondo passo nel programma cinese di esplorazione lunare: il primo, ossia orbitare attorno alla Luna, era già stato raggiunto dai due predecessori di Chang'e 3, nel 2007 e nel 2010. Il prossimo e ultimo passo sarà riportare campioni di superficie lunare sulla Terra entro il 2020.
Il lander atterrerà nella regione Sinus Iridum, o Baia degli Arcobaleni. Una volta toccato il suolo, il lander rilascerà il rover Yutu, un veicolo di sei ruote e dal peso di 140 chili. Yutu, o Coniglio di Giada, è un enorme coniglio che vive sulla Luna assieme a Chang'e, una bellissima fanciulla imprigionata da 4 mila anni sul nostro satellite per aver rubato la pozione dell'immortalità al marito, secondo la mitologia cinese. [Leggi: La Cina lancia domani un rover verso la Luna]
Il rover esplorerà la superficie lunare per almeno tre mesi. Con il suo radar studierà la struttura e la stratificazione delle interiora della Luna.
Il motore di Chang'e 3 resterà acceso per circa 700 secondi durante la fase di discesa. A 100 metri di altitudine, il veicolo rimarrà sospeso in aria (ossia senza né salire né scendere) per attivare i radar e le fotocamere e individuare un buon sito di atterraggio. 
«Dopo, quando sarà a 4 metri dal suolo, il suo motore si spegnerà, e le sue 4 gambe robotiche assicureranno un atterraggio morbido», spiega Ouyang Ziyuan, del programma lunare cinese.

Foto © CCTV
Un rover cinese decolla verso la Luna Un rover cinese decolla verso la Luna Reviewed by Pietro Capuozzo on 2.12.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.