Spettacolari fotografie di Saturno da Cassini

La sonda Cassini non si è dimenticata di farci qualche regalo natalizio – un po' in ritardo, forse, ma le spedizioni da Saturno possono richiedere del tempo. Nelle nuove immagini scattate dalla sonda, Saturno, i suoi anelli e le sue lune brillano in una nuova luce.
«Durante questa stagione natalizia, la nostra decima su Saturno, speriamo che queste immagini da Cassini ricordino a chiunque nel mondo l'importanza delle nostre scoperte nell'esplorare un sistema planetario così lontano e meraviglioso», spiega Carolyn Porco del team di Cassini. «Buone vacanze da tutti noi di Cassini».
I nuovi scatti di Cassini includono anche Encelado. La sua superficie è costellata di spaccature, fratture e dorsali. Da lontano, questo satellite appare come una piccola palla di neve. In realtà, dalla sua superficie si staccano quasi un centinaio di geyser che eruttano particelle di ghiaccio nello spazio. La maggior parte di queste particelle ricadono sulla superficie sotto forma di neve, mentre altre abbandonano il satellite e alimentano l'anello E attorno a Saturno. Questi geyser potrebbero essere solo l'ultimo ingranaggio di un meccanismo molto più complesso che ha origine in un oceano di acqua liquida e salata ricco di materiali organici. Questo oceano rende Encelado uno dei posti più interessanti del sistema solare sul quale cercare forme di vita aliene o, almeno, ambienti potenzialmente abitabili.
Nelle immagini spicca anche Titano, un satellite forse addirittura più interessante di Encelado. Su Titano esiste un ciclo analogo a quello dell'acqua sulla Terra, sostituito però da idrocarburi come metano ed etano. In questo lontano mondo, avvolto da una densa e nebbiosa atmosfera, vi sono nubi di metano che generano piogge e nevicate di metano, che a loro volta alimentano laghi, fiumi e mari di metano, nei quali si trovano iceberg di metano. Titano è l'unico corpo del sistema solare, oltre alla Terra, sul quale esistono bacini liquidi e stabili sulla superficie. La sua atmosfera è così densa che, se indossassimo un paio di ali, potremmo spiccare il volo. Un potente vortice di venti imperversa sopra il polo sud, emergendo dall'oscurità della faccia non illuminata di Titano.
Titano ed Encelado sono solo due degli oltre sessanta satelliti naturali di Saturno. Saturno stesso è però una perla cosmica di rara bellezza. I due poli appaiono completamente diversi in queste nuove immagini a colori naturali. Il polo nord appare quasi addobbato di decorazioni natalizie. In realtà, nasconde un massiccio uragano incastrato in una misteriosa struttura esagonale. Il polo sud, invece, è immerso nella stagione invernale e mostra sfumature bluastre. [Leggi: Il colossale uragano al polo nord di Saturno studiato da Cassini]
«Prima che Cassini arrivasse attorno a Saturno, non conoscevamo i laghi di idrocarburi su Titano, i potenti getti di Encelado, e i complessi sistemi di venti ai poli di Saturno», spiega Linda Spilker della NASA. «Immagini spettacolari come queste sottolineano il tesoro di conoscenze che Cassini ci ha dato e che siamo stati così felici di condividere con tutti».
Cassini è stata lanciata nel 1997 e ha raggiunto Saturno nel 2004. Nel 2005 ha rilasciato la capsula Huygens, che è atterrata con successo su Titano. La missione di Cassini è stata estesa fino al 2017.


Foto © NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute
Fonte NASA 2013-375
Spettacolari fotografie di Saturno da Cassini Spettacolari fotografie di Saturno da Cassini Reviewed by Polluce Notizie on 30.12.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.