ISON, forse qualcosa si è salvato

La cometa ISON si è disintegrata durante il suo perielio. La cometa non ce l'ha fatta e, come Icaro, si è avvicinata troppo al Sole. A indicarlo sono numerosi indizi, a partire da questa animazione realizzata dalla sonda SOHO, che mostra la cometa allungarsi, farsi più rarefatta e assottigliarsi – caratteristiche tipiche di una cometa radente colta nei suoi ultimi attimi di vita. Inoltre, la sonda SDO, che sta monitorando l'altra parte del Sole per cogliere qualunque cosa ne emerga, non ha ancora rilevato alcun movimento anomalo.

La NASA ha già annunciato la scomparsa della cometa, anche se, secondo gli scienziati più ottimisti e speranzosi, qualcosa potrebbe essersi salvato, come dimostrano queste immagini raccolte dalla sonda SOHO, nelle quali si vede chiaramente qualcosa emergere dall'altra parte del Sole. È probabile che si tratti semplicemente di una scia di detriti, ma vi terremo aggiornati su ogni svolgimento.
ISON, forse qualcosa si è salvato ISON, forse qualcosa si è salvato Reviewed by Pietro Capuozzo on 29.11.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.