Dubbi sulla cometa ISON? Risponde l'esperto

Mancano ormai 20 ore al tanto atteso perielio della cometa ISON nel suo lungo cammino attorno al Sole. Gli scienziati sono ancora divisi su ciò che accadrà nelle prossime ore, e l'unica cosa certa è che non possiamo dare nulla per scontato. La cometa ha catturato l'attenzione dei media mondiali, e in molti hanno ancora dei dubbi su ciò che sta accadendo. Don Yeomans, ricercatore del JPL della NASA ed esperto di oggetti near-Earth, risponde a tre delle domande che sono state poste più volte in queste ore.


Risponde Don Yeomans, JPL
Cosa rende la cometa ISON così interessante?
C'è grande interesse verso la cometa ISON per un paio di motivi. Innanzitutto, proviene dal confine estremo del nostro sistema solare, quindi conserva ancora i ghiacci primordiali dai quali si è formata 4,5 miliardi di anni fa. Ha abbandonato il confine del sistema solare circa 5,5 milioni di anni fa per raggiungerci nel sistema solare esterno, e avrà un incontro estremamente ravvicinato con il Sole e potrebbe quindi diventare molto luminosa e diventare un oggetto molto facile da vedere a occhio nudo all'inizio di Dicembre.
Cosa accadrà alla cometa ISON il 28 Novembre?
Ci sono tre possibilità quando la cometa incontrerà il Sole nel giorno del ringraziamento [il 28 Novembre 2013]. Potrebbe essere abbastanza dura da sopravvivere al passaggio del Sole e diventare un oggetto abbastanza luminoso nel cielo prima dell'alba per la prima settimana di Dicembre. Oppure, il Sole potrebbe spezzarla. Le forze di marea potrebbero veramente distruggere questa cometa, così da farla diventare un ammasso di frammenti attorno al Sole ed allestire un grande spettacolo sempre per l'inizio di Dicembre. Oppure, se la cometa è molto debole, potrebbe frantumarsi in una nube di polvere ed essere un completo disastro.
Che valore scientifico hanno le comete come ISON?
Ci sarà un piccolo esercito di astronomi amatoriali e professionisti sulla Terra e sonde che osserveranno l'oggetto avvicinarsi al Sole. Raccoglieremo molte informazioni sulla composizione di questa cometa, e quindi capiremo molto di come il nostro sistema solare appariva 4,5 miliardi di anni fa.

Cosa succederà alla cometa? Per scoprirlo, restate sintonizzati sul nostro sito e in particolare su questa pagina, che raccoglie tutti i nostri articoli pubblicati sulla cometa. Vi terremo aggiornati appena ci saranno ulteriori svolgimenti.

Foto © ESA/NASA/SOHO
Dubbi sulla cometa ISON? Risponde l'esperto Dubbi sulla cometa ISON? Risponde l'esperto Reviewed by Pietro Capuozzo on 27.11.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.