La Stazione Spaziale cambia rotta

Per la seconda volta nella sua storia, la Stazione Spaziale Internazionale ha cambiato rotta, permettendo ad un gruppo di ricercatori di avere a disposizione una finestra di tempo più ampia per osservare il nostro Sole con gli strumenti a bordo della Stazione.
«Gli scienziati europei ci hanno chiesto di riposizionare leggermente la Stazione così da poter unire le due finestre di osservazione del Sole per vedere una rotazione completa senza interruzione», ha spiegato Julie Robinson. «Il Programma della Stazione Spaziale Internazionale ha dato un'occhiata alla richiesta ed è stato in grado di cambiare la posizione della Stazione per ottimizzare il raccolto scientifico».

L'assetto della Stazione era stato cambiato per la prima volta a Dicembre dell'anno scorso. In quell'occasione, l'assetto fu cambiato di circa 7 gradi e mezzo, con lo scopo di permettere all'osservatorio solare dell'ESA nel modulo Columbus di monitorare il Sole per una finestra più ampia del solito.
Questo secondo cambiamento di assetto della ISS permetterà ai ricercatori di osservare un'intera rotazione solare, che dura circa 27 giorni.
I primi dati sono stati ottenuti il 18 Giugno. Due giorni fa è stata eseguita la manovra per unire questa finestra a quella successiva, che si chiuderà il 23 Luglio. Normalmente, la posizione della Stazione Spaziale consente al massimo 10-12 giorni di monitoraggio solare continuato.
Lo strumento europeo è stato lanciato nel 2008 e attualmente è il nucleo di due esperimenti: Solar-SOLACES e Solar-SOLSPEC. Il primo raccoglie dati nella porzione ultravioletta dello spettro solare, tra le lunghezze d'onda di 15 e 220 nanometri. Il secondo esperimento copre dai 180 ai 3000 nanometri.
Lo scopo di questi due esperimenti è quello di capire più a fondo la relazione che lega le variazioni sulla Terra con le radiazioni solari. Queste radiazioni sono in costante aumento negli ultimi mesi, e quindi questa finestra si presenta nel momento più adatto per studiarle.
L'ESA ha richiesto anche un terzo cambiamento di assetto della Stazione, tra il 29 Novembre e l'8 Dicembre.
«Il team ha calcolato che tre manovre di collegamento delle finestre di osservazione consentiranno un livello sufficiente di misurazioni», ha spiegato Astrid Orr dell'ESA. «Tre è il minimo, ma sarebbe sufficiente».

© immagini
NASA
La Stazione Spaziale cambia rotta La Stazione Spaziale cambia rotta Reviewed by Pietro Capuozzo on 4.7.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.