Tre pianeti abitabili in un sistema di almeno sei pianeti: nuovo record

Nuove analisi del sistema attorno alla stella Gliese 667C hanno rivelato un tesoro di pianeti: almeno sei, di cui tre super-Terre potenzialmente abitabili. Si tratta di un nuovo record in questo ambito, e certamente siamo di fronte al sistema planetario più interessante mai studiato finora – sugli oltre 800 che conosciamo.
È inoltre il primo sistema planetario in cui la fascia abitabile – ossia la cintura attorno a una stella dove si può trovare acqua allo stato liquido – è al completo: non vi sono infatti altre orbite stabili oltre a quelle già occupate dalle tre super-Terre.

Gliese 667C fa parte di un sistema di tre stelle e ha una massa pari a poco più di un terzo di quella del nostro Sole. Si trova a 22 anni luce nella costellazione dello Scorpione: uno dei sistemi planetari più vicini mai studiati.
Studi precedenti di questo sistema avevano individuato tre pianeti, e uno di essi si trovava nella fascia abitabile.
Un team di astronomi guidato da Guillem Anglada-Escudé dell'Università di Göttingen, in Germania, e Mikko Tuomi dell'Università dell'Hertfordshire, nel Regno Unito, ha deciso di analizzare nuovamente questo sistema, aggiungendo al quadro già esistente nuove osservazioni del Very Large Telescope dell'ESO, del W.M. Keck Observatory e del telescopio Magellan. Il risultato? I pianeti risultano essere almeno sei, anche se probabilmente ce n'è anche un settimo.
Il sistema planetario è quindi formato da un pianeta interno, il pianeta b (a cui va forse aggiunto il settimo pianeta, h, il cui debole segnale è stato rilevato solo per metà delle osservazioni), tre super-Terre nella fascia abitabile, ossia i pianeti c, f ed e, e due pianeti esterni, d e g.
La stella madre di questi pianeti è la più debole del suo sistema stellare, e gli altri due soli apparirebbero come due pianeti in congiunzione visti dalla Terra, generando di notte una luce pari a quella della Luna piena.
«Da studi precedenti sapevamo che questa stella aveva tre pianeti, ma volevamo vedere se ce ne fossero altri», spiega Tuomi. «Aggiungendo alcune nuove osservazioni e rivisitando i dati esistenti siamo stati in grado di confermare questi tre e di rivelarne altri con alto grado di confidenza. Trovare tre pianeti di piccola massa nella zona abitabile di una stella è una grande emozione!»
La natura dei tre pianeti nella zona abitabile di Gliese 667C – la più popolata mai scoperta finora – è stata confermata essere una super-Terra, ossia pianeti più massicci della Terra ma meno massicci di pianeti come Urano e Nettuno.
«Il numero di pianeti potenzialmente abitabili nella nostra galassia è molto maggiore se ci possiamo aspettare di trovarne molti intorno a ciascuna stella di piccola massa – invece di guardare dieci stelle per cercare un singolo pianeta abitabile, sappiamo ora che possiamo guardare una sola stella e trovarne parecchi», ha aggiunto il co-autore Rory Barnes dell'Università di Washington.
«Questo risultato entusiasmante è stato reso possibile in gran parte dalla potenza di HARPS e del software relativo e inoltre mette in evidenza il valore dell'archivio dell'ESO», spiega Gaspare Lo Curto. «È molto bello vedere diversi gruppi di ricerca indipendenti che sfruttano questo strumento unico e raggiungono la massima precisione possibile». 
«Questi nuovi risultati confermano quanto sia importante rianalizzare i dati in questo modo e combinare risultati da diversi gruppi con telescopi differenti», ha concluso Anglada-Escudé.

© immagini
Rory Barnes/ESO
Planetary Habitability Laboratory, University of Puerto Rico Arecibo
Tre pianeti abitabili in un sistema di almeno sei pianeti: nuovo record Tre pianeti abitabili in un sistema di almeno sei pianeti: nuovo record Reviewed by Pietro Capuozzo on 25.6.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.