Curiosity studia una misteriosa roccia marziana

Nuove fotografie realizzate dallo strumento MAHLI a bordo del rover marziano Curiosity ritraggono l'affioramento geologico Point Lake. Una di queste immagini ravvicinate, realizzata a 10 centimetri dalla superficie della roccia, mostra come i buchi sulle pareti dell'affioramento siano occupati da ciò che sembrano essere rocce molto diverse dalla roccia madre, formate da granelli meno spessi, leggermente più scuri e più resistenti all'erosione. 
In quest'immagine, realizzata nel 303esimo Sol di missione, è visibile un buco largo due centimetri e mezzo che contiene del materiale nettamente più scuro.
Il rover, che qualche settimana fa ha iniziato il suo lungo cammino verso le pendici del monte Sharp, si è avvicinato alla roccia dopo che le immagini riprese da più lontano avevano fatto nascere qualche sospetto ai ricercatori sulla natura dell'affioramento, ossia se fosse di origine sedimentaria o magmatica.
In realtà, le nuove analisi ravvicinate lasciano ancora spazio all'interpretazione. Il materiale nei buchi potrebbe essersi formato dall'accumularsi di ciottoli trasportati dal vento, ma sembra improbabile che lo stesso tipo di ciottoli sia stato trasportato nello stesso buco. Potrebbe trattarsi di ciottoli che un tempo facevano parte della roccia stessa, come ci aspetteremmo se Point Lake fosse un'arenaria con ciottoli più grezzi, quindi di origine sedimentaria. Se Point Lake fosse magmatica, i materiali nei buchi potrebbero essere singoli cristalli più grandi all'interno di una roccia che sarebbe altrimenti formata da cristalli più piccoli. Tali cristalli, chiamati fenocristalli, indicano che hanno iniziato a raffreddarsi prima del resto della roccia quando l'affioramento è eruttato in superficie. Secondo un'altra interpretazione, il materiale nei buchi potrebbe essere secondario, ossia depositato in buchi già esistenti nella roccia attraverso la percolazione di fluidi o gas. Quest'ultimo scenario appoggerebbe sia l'interpretazione sedimentaria, sia quella magmatica.
L'affioramento è alto circa mezzo metro.

© immagini
NASA/JPL-Caltech/MSSS
Curiosity studia una misteriosa roccia marziana Curiosity studia una misteriosa roccia marziana Reviewed by Pietro Capuozzo on 29.6.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.