Un astronauta sulla Stazione Spaziale guida un rover sulla Terra

La Stazione Spaziale Internazionale si è trasformata per qualche ora in un centro di centro di controllo missione. L'astronauta e ingegnere di volo Chris Cassidy ha guidato un rover del tipo K10 situato 400 chilometri più in basso, qui sulla Terra, simulando una missione sulla superficie lunare controllata da remoto. L'astronauta è stato in grado di ricevere in tempo reale le risposte ai suoi comandi e le immagini del rover, situato al Centro di Ricerca Ames a Moffett Field, in California.
«Abbiamo condotto con successo questa prima sessione di "telemetria robotica" tra la superficie e la Stazione Spaziale Internazionale», ha spiegato Terry Fong dell'Ames. «Cassidy ha usato un rover K10 per esplorare la superficie del sito e attivare una finta antenna per osservazioni radioastronomiche».
Lo scopo di questa dimostrazione è stato anche capire come il ritardo nelle comunicazioni interplanetarie potrebbe influenzare il comportamento di un astronauta nella supervisione di un robot insabbiato o in difficoltà.
«Stiamo ancora decidendo la data per la prossima sessione di test, ma dovrebbe essere nella settimana del 22 Luglio».
È stato un test storico nel suo campo per vari motivi. È stata innanzitutto la prima sessione di teleoperazioni tra un rover planetario e la ISS, ma è stato anche il primo utilizzo della ISS e dei network di dati della NASA finalizzato a collegare il laptop di un membro dell'equipaggio a un robot in una simulazione all'aria aperta della superficie di un altro corpo celeste. È stata inoltre la prima volta che il sistema di comunicazioni RAPID della NASA è stato usato per controllare un robot dallo spazio.
Questo test è stato realizzato nell'ambito di un progetto di una fermata intermedia – una specie di punto strategico – per controllare missioni lunari. Questo concetto include un telescopio situato oltre la faccia nascosta della Luna, nel punto L2, per controllare i rover sulla superficie. Questo progetto è stato avanzato da esperti dell'Università del Colorado e della Lockheed Martin, l'agenzia che sta costruendo l'erede degli Space Shuttle, la capsula Orion.
«È stato un grande successo... e il team è sbalordito da come tutto sia filato liscio», spiega Jack Burns, direttore del Lunar University Network For Astrophysics Research del Lunar Science Institute, un centro finanziato dalla NASA all'Università del Colorado.
Burns si è fatto portavoce del progetto di spedire una capsula Orion con equipaggio a bordo verso il punto L2 e installare un'antenna a basse frequenze.

© immagini
Leonard David/NASA/NASA Ames Research Center
Un astronauta sulla Stazione Spaziale guida un rover sulla Terra Un astronauta sulla Stazione Spaziale guida un rover sulla Terra Reviewed by Pietro Capuozzo on 30.6.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.