Un nuovo ritratto della Nebulosa Anello rivela una struttura più complessa

Spesso, le nebulose e altri oggetti celesti devono il loro nome alla somiglianza della loro forma con un oggetto familiare a noi terrestri. Eppure, questi nomi non sempre calzano a pennello: è il caso della Nebulosa Anello, la cui forma, oltre ad essere un effetto prospettico, è diversa da quanto si pensasse. Lo rivela questa nuova fotografia mozzafiato realizzata dal telescopio spaziale Hubble.
«Con la risoluzione di Hubble, vediamo una forma completamente diversa da quella che eravamo abituati a vedere», spiega Robert O'Dell della Vanderbilt University. «Con queste nuove immagini di Hubble vediamo la nebulosa molto più in dettaglio, e ci accorgiamo che non è così semplice come pensavamo».
«La nebulosa non ha la forma di un bagel, ma, piuttosto, di una ciambella, ricca di materiale al centro», continua O'Dell.
Le osservazioni raccolte da O'Dell e dal suo team hanno consentito la realizzazione di un accurato modello tridimensionale della nebulosa,
La Nebulosa Anello dista duemila anni luce dalla Terra, e raggiunge un anno luce in estensione. È visibile nella costellazione della Lira.
Questa nuova fotografia di Hubble, oltre a mostrare il materiale gassoso nella regione centrale che era già stato osservato da altri telescopi, evidenzia come il cuore della nebulosa sia avvolto da una complessa struttura a forma di pallone da rugby.
La regione centrale appare blu a causa dell'elio eccitato dalle radiazioni della nana bianca al centro dell'immagine. La nana bianca è ciò che rimane della stella simile al Sole – ma molto più massiccia – che, esaurite le sue riserve di idrogeno, quattromila anni fa, è esplosa rilasciando nello spazio i suoi strati esterni di gas e collassando in un oggetto compatto.
Lungo il bordo interni dell'anello sono visibili piccoli e densi nodi. Si tratta di tentacoli di gas più freddo che hanno resistito con più forza all'erosione dell'onda di luce ultravioletta rilasciata dalla stella.
Il team di O'Dell ha confrontato i dati più recenti con quelli che Hubble aveva raccolto nel 1998. Il team ha quindi potuto calcolare il ritmo a cui la nebulosa si sta espandendo: 70 mila chilometri orari. Il centro della nebulosa, però, si sta muovendo più velocemente dell'espansione dell'anello principale.
La nebulosa continuerà a espandersi per altri 10 mila anni, scomparendo lentamente nel mezzo interstellare.

© immagini
NASA, ESA, C.R. O'Dell (Vanderbilt University), D. Thompson (Large Binocular Telescope Observatory) e A. Feild (STScI)
Un nuovo ritratto della Nebulosa Anello rivela una struttura più complessa Un nuovo ritratto della Nebulosa Anello rivela una struttura più complessa Reviewed by Pietro Capuozzo on 23.5.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.