Tre potenti brillamenti solari in meno di 24 ore

Nelle ultime ore è stato registrato un forte incremento nell'attività solare. In meno di 24 ore, il Sole ha emesso i primi tre brillamenti di classe X di quest'anno, ossia la classe di brillamenti più energetici. I tre brillamenti sono associati ad alcune espulsioni di massa coronale (CME) che non sono dirette verso il nostro pianeta, ma che potrebbero investire alcune sonde in orbita attorno al Sole.

Il primo brillamento si è staccato dalla superficie solare alle 4 di mattina del 13 Maggio, ora italiana. Il brillamento è stato classificato come X1.7 ed è associato a una CME che si è staccata a 1200 chilometri al secondo. Una nube di particelle potrebbe investire le sonde STEREO-B e Spitzer, i cui tecnici di missione sono già stati avvisati.
Il secondo brillamento, di classe 2.8, è stato registrato poche ore dopo il primo, alle 18:05. Con questo brillamento, alla lista delle sonde potenzialmente in pericolo si è aggiunta Messenger. La CME si è staccata a quasi duemila chilometri al secondo. 
Un terzo brillamento di classe X3.2 si è staccato alle 3:10 del giorno successivo.  Si tratta del 17esimo brillamento di classe X dell'attuale ciclo solare, e il terzo per energia rilasciata, dopo quello X5.4 del 7 Marzo 2012 e quello X6.9 del 9 Agosto 2011. Anche questo brillamento è associato a una CME, che si è staccata a 2300 chilometri orari. La nube investirà molto probabilmente la sonda Spitzer, passando accanto anche a STEREO-B e Epoxi.

© immagini
NASA/SDO/AIA
Tre potenti brillamenti solari in meno di 24 ore Tre potenti brillamenti solari in meno di 24 ore Reviewed by Pietro Capuozzo on 15.5.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.