Sette giorni nello spazio, 26 Maggio 2013 - episodio 8

Eccoci all'ottavo episodio della nostra serie Sette giorni nello spazio, che ogni domenica raccoglie le migliori foto della settimana per ripercorrere insieme a voi gli avvenimenti astronomici e astronautici più importanti degli ultimi sette giorni.
© ESO
Iniziamo con questa nuova immagine della regione di formazione stellare IC 2944, realizzata per il quindicesimo anniversario del Very Large Telescope, il 25 Maggio. L'osservatorio cileno – uno dei più potenti e famosi del mondo, con oltre seicento studi scientifici pubblicati nell'anno scorso che si sono basati sulle osservazioni del VLT – è nato nel 1998, all'epoca formato solamente da un unico telescopio, al quale si sono nel tempo affiancati altri tre telescopi giganti e quattro telescopi più piccoli, dando vita al VLTI.
© NASA, ESA, C.R. O'Dell (Vanderbilt University), and D. Thompson (Large Binocular Telescope Observatory)
Restiamo nello spazio profondo con quest'altra, stupenda immagine, stavolta della Nebulosa Anello. L'immagine, realizzata da Hubble, mostra che la nebulosa non ha in realtà la forma per cui è conosciuta, ma presenta una struttura molto più complessa. Le osservazioni di Hubble hanno permesso ai ricercatori di costruire un accurato modello tridimensionale dei processi fisici della nebulosa.
© NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute
Passiamo ora all'irrequieto anello F di Saturno, che in quest'immagine realizzata dalla sonda Cassini ricorda una scala – in versione planetaria. La forma di questo anello varia in continuazione, forse a causa dell'interazione con Prometeo e Pandora. L'immagine è stata scattata a 686 mila chilometri da Saturno, a un angolo Sole-Saturno-Cassini di 162 gradi, a una risoluzione di 4 chilometri per pixel e da una posizione di 32 gradi sotto il piano degli anelli.
© NASA
Torniamo ora sul nostro pianeta, con questa stupenda immagine realizzata dall'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale e che ritrae il vulcano Pavlof. Il punto di vista degli astronauti, obliquo rispetto al vulcano, enfatizza la tridimensionalità della nube di polveri. Il vulcano ha iniziato a eruttare attorno al 13 Maggio, espellendo una nube di polveri alta seimila metri. L'immagine è stata realizzata il 18 Maggio.
© John P. Lybrand
Restiamo sulla Terra ancora per un attimo. Se ci fossimo trovati a Las Vegas il 24 Maggio alle 20:38 ora locale, ci saremmo imbattuti in questo stupendo panorama, con l'hotel casinò Stratosphere davanti alla congiunzione planetaria che ha coinvolto Giove, Venere e Mercurio. La fotografia è stata realizzata da John P. Lybrand con una Canon T4i.
© Joseph Brimacombe
Come per ormai ogni episodio di questa serie, un angolo lo riserviamo sempre per la cometa C/2011 L4 PanSTARRS, che, anche se non più visibile a occhio nudo, è sempre uno spettacolo mozzafiato alla portata anche dei principianti. Qui, la cometa è ritratta con la sua magnifica anticoda, la più lunga da quella della cometa Arend-Roland del 1957.
Sette giorni nello spazio, 26 Maggio 2013 - episodio 8 Sette giorni nello spazio, 26 Maggio 2013 - episodio 8 Reviewed by Pietro Capuozzo on 26.5.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.