Riclassificati gli asteroidi della fascia principale

Gli astronomi hanno riorganizzato l'albero genealogico degli asteroidi che si trovano nella fascia tra Marte e Giove, grazie ai dati raccolti dal telescopio spaziale WISE. Le osservazioni alla lunghezza d'onda dell'infrarosso hanno permesso ai ricercatori di identificare 28 nuove famiglie di asteroidi, e dare finalmente una classificazione a migliaia di asteroidi che non erano ancora stati catalogati. Si tratta di un importante passo in avanti verso la comprensione delle origini del nostro sistema solare.
«WISE ci ha dato le informazioni per osservare con molta più precisione l'evoluzione degli asteroidi nell'intero sistema solare», spiega Lindley Johnson della NASA. «Ciò ci aiuterà a capire dove gli asteroidi NEO si sono formati e capire come alcuni di essi sono migrati fino a orbite potenzialmente pericolose per la Terra».
I NEO sono tutti quei corpi – asteroidi e comete – che intersecano l'orbita terrestre, passando ad almeno 45 milioni di chilometri dal nostro percorso intorno al Sole. La fascia asteroidale tra Marte e Giove era la casa di molti di questi asteroidi, ma poi fenomeni ancora misteriosi – come collisioni o disturbi gravitazionali – hanno destabilizzato l'orbita di migliaia di corpi.
Il team ha analizzato 120 mila dei 600 mila asteroidi che popolano la fascia asteroidale, scoprendo che 38 mila di essi appartengono a 76 famiglie, di cui 28 nuove. Inoltre, il team ha dovuto riclassificare molti asteroidi che erano stati assegnati a famiglie alle quali in realtà non appartengono.
Le famiglie di asteroidi consistono in gruppi di frammenti originati dalla collisione di uno stesso corpo relativamente massiccio, che ha prodotto frammenti di diverse dimensioni. Alcune di queste collisioni sono ancora visibili sulle superficie di alcuni asteroidi, come Vesta, che porta ancora due grosse cicatrici nel suo emisfero australe.
Queste famiglie, nel corso del tempo, tendono a disunirsi, e così i gruppi di asteroidi che osserviamo nel sistema solare potrebbero in realtà essere solo una frazione dei membri di quella famiglia.
WISE ha studiato anche l'albedo degli asteroidi per facilitare ai ricercatori il compito di classificare i corpi. Ed è qui che WISE ha sfruttato il suo occhio infrarosso: nel visibile, infatti, un grande asteroide scuro può apparire identico a un piccolo asteroide chiaro, essendo la superficie del primo ben maggiore del secondo, e raggiungendo quindi simili livelli di luminosità.
«Stiamo separando le zebre dalle gazzelle», spiega Joseph Masiero del JPL della NASA. «Prima, i membri delle famiglie erano più difficili da separare perché viaggiavano in gruppi vicini. Ma ora ci siamo fatti un'idea migliore di quali asteroidi appartengano a quale famiglia».
Il team continuerà a studiare queste famiglie, cercando di risalire alle proprietà e alla storia dei corpi che le hanno originate.
«È come se avessimo dei cocci di un vaso rotto, e volessimo rimetterli assieme per scoprire cos'è successo», spiega Amy Mainzer del JPL. «Perché, innanzitutto, si è formata la cintura di asteroidi, e poi, perché non si è evoluta in un pianeta?».

© immagini
NASA/JPL-Caltech
Riclassificati gli asteroidi della fascia principale Riclassificati gli asteroidi della fascia principale Reviewed by Pietro Capuozzo on 30.5.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.