Un meraviglioso ammasso globulare osservato dal telescopio Hubble

Si chiama Palomar 2 e fa parte dei 15 ammassi globulari scoperti negli anni '50 durante la prima campagna osservativa dell'osservatorio del Monte Palomar. A questa campagna parteciparono alcuni degli astronomi più famosi dell'epoca, tra cui Edwin Hubble. Oggi, a più di mezzo secolo di distanza, il telescopio spaziale che porta il nome del grande astrofisico ha osservato questo misterioso ammasso, rivelandone nuovi particolari.
Questi 15 ammassi rappresentano un vera sfida per gli astronomi, in quanto sono molto lontani, molto poco popolati oppure ben nascosti da dense coperte di gas e polveri.
Palomar 2 si distingue dagli altri per vari motivi. Innanzitutto, è l'unico ammasso globulare visibile nella sua porzione di cielo, ossia la costellazione boreale dell'Auriga. Di solito, infatti, gli ammassi globulari sono molto più vicini al centro galattico rispetto al nostro pianeta e quindi, dal nostro punto di vista, appaiono tutti più o meno nella stessa regione. Palomar 2 è però cinque volte più lontano dal centro galattico rispetto ad altri ammassi, e inoltre si trova in direzione opposta, nell'alone galattico.
Appare inoltre poco luminoso a causa del velo di polveri che lo copre, che abbassa notevolmente la luminosità apparente delle stelle all'interno dell'ammasso.
I 15 ammassi scoperti da Hubble e colleghi usando il telescopio del monte Palomar più di mezzo secolo fa hanno tutti una loro, unica storia – chi è stato riscoperto più volte dopo essere stato dimenticato, chi si pensava fosse addirittura una lontana galassia e chi si sta sciogliendo – e di certo quella di Palomar 2 è una delle più interessanti.

© immagine
ESA/NASA, Hubble
Un meraviglioso ammasso globulare osservato dal telescopio Hubble Un meraviglioso ammasso globulare osservato dal telescopio Hubble Reviewed by Pietro Capuozzo on 20.4.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.