Scoperta la supernova più distante e antica mai osservata

Il telescopio spaziale americano Hubble ha superato ancora una volta se stesso, scoprendo la più antica e lontana supernova mai osservata. Si chiama UDS10Wil – o SN Wilson, per gli amici – ed è esplosa più di 10 miliardi di anni fa.
SN Wilson è una supernova di Tipo Ia. Queste supernove sono particolarmente interessanti per i cosmologi in quanto i loro livelli di luminosità sono quasi sempre costanti, e sono quindi una specie di unità di misura, o punto di riferimento, per misurare l'espansione dello spazio, ma anche per studiare la natura dell'energia oscura, la misteriosa forza che sta facendo accelerare l'espansione del nostro Universo.

«Questa nuova distanza-record apre una nuova finestra sul giovane Universo, offrendo un'importante visione su come queste stelle esplodano», spiega David O. Jones della John Hopkins University a Baltimora, nel Maryland. «Possiamo testare le teorie su quanto queste esplosioni siano affidabili per capire l'evoluzione dell'Universo e la sua espansione».
Questa scoperta è il culmine di un programma dalla durata triennale portato avanti dai ricercatori del team di Hubble per scoprire lontane supernove di Tipo Ia e capire se e quanto sono cambiate in questi 13.8 miliardi di anni che ci separano dalla nascita dell'Universo. Gli astronomi hanno sfruttato le grandi capacità della Wide Field Camera 3 a bordo di Hubble per mappare l'Universo alle lunghezze d'onda del vicino infrarosso. Il team è stato guidato da Adam Riess dello Space Telescope Science Institute di Baltimora e della John Hopkins.
Finora, Riess ha scoperto oltre 100 supernove molto diverse tra loro, con alcune relativamente vicine (a 2.4 miliardi di anni luce) e alcune molto lontane, come quella appena scoperta. Otto di queste supernove sono di tipo Ia.
«Le supernove di tipo Ia sono il metro più preciso mai costruito, ma non siamo proprio sicuri se ogni volta misura esattamente un metro», spiega Steve Rodney del team. «Più capiamo queste supernove, più preciso sarà il nostro metro cosmico».
SN Wilson è solamente il 4% più lontana del precedente record, ossia è di 350 milioni di anni più antica. Il precedente record era stato annunciato da David Rubin del Lawrence Berkeley National Laboratory solamente tre mesi fa.
Attualmente esistono due modelli principali che descrivono l'esplosione di queste supernove. Secondo il primo, queste esplosioni sono causate dallo scontro tra due nane bianche, mentre il secondo afferma che la causa è il lento passaggio di materia tra una stella normale e una nana bianca compagna, che diventa troppo massiccia ed esplode.
I primi risultati raccolti dal team evidenziano una grossa diminuzione nel numero di supernove di tipo Ia tra 7.5 e 10 miliardi di anni fa, favorendo quindi il primo modello in quanto prevede che la maggior parte delle stelle in quel periodo non aveva ancora raggiunto l'età necessaria per esplodere in una supernova di tipo Ia.
«Se le supernove fossero dei popcorn, la domanda sarebbe dopo quanto iniziano a scoppiare», continua Riess. «Potrebbero esserci diverse teorie su cosa accade all'interno del chicco. Se osservi i primi chicchi scoppiare e capisci con che frequenza scoppiano, capisci qualcosa d'importante sul processo che porta ai popcorn».

Fonte
Hubble 13-086

© immagine
NASA, ESA, A. Riess (STScI and JHU), and D. Jones and S. Rodney (JHU)
Scoperta la supernova più distante e antica mai osservata Scoperta la supernova più distante e antica mai osservata Reviewed by Pietro Capuozzo on 4.4.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.