Tempesta solare verso Marte, spento il rover Curiosity

A causa di una grossa espulsione di massa coronale diretta verso Marte, la NASA ha deciso di spegnere il rover Curiosity per evitare altri problemi tecnici come quello che pochi giorni fa ha colpito la memoria del computer centrale. È la seconda volta che il rover entra in modalità provvisoria nel giro di una settimana.
«Abbiamo ordinato al rover di andare a dormire», spiega Ken Herkenhoff dell'USGS. «Il meteo spaziale puó essere cattivo!»
Il rover non aveva ancora ricominciato le operazioni scientifiche dopo essersi ripreso dal problema al computer centrale, che quindi sono state ulteriormente posticipate da questa tempesta.
«Tempesta all'orizzonte», ha comunicato su Twitter Curiosity. «Una tempesta solare è diretta verso Marte. Torno a dormire».
Le tempeste solari sono un costante rischio per le missioni spaziali. Qui sulla Terra siamo protetti dal campo magnetico, ma su Marte l'assenza di un simile scudo rende la superficie completamente esposta al meteo spaziale.
Più di un mese fa, Curiosity ha raccolto dei campioni dall'interno di una roccia, un'impresa mai tentata sulla superficie di un altro pianeta. Il trapano di Curiosity ha raccolto i campioni in modalità percussione dall'affioramento geologico John Klein, creando un buco largo 16 mm e profondo 64 mm. I campioni sono poi stati inviati ai due laboratori interni, SAM e CheMin, ma le analisi sono state interrotte una settimana fa, appunto, a causa del problema al computer centrale.
Attorno alla roccia Klein sono state osservate molte vene ricche di solfati di calcio che si sono probabilmente formati in ambienti ricchi d'acqua.
Tempesta solare verso Marte, spento il rover Curiosity Tempesta solare verso Marte, spento il rover Curiosity Reviewed by Pietro Capuozzo on 8.3.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.