Curiosity spento per un nuovo problema tecnico

È un periodo di alti e bassi per il rover americano Curiosity: poche settimane fa il controllo del rover era stato affidato al computer di riserva per un problema a quello principale; proprio quando sembrava essersi ripreso si è spento nuovamente a causa di una tempesta solare diretta proprio verso Marte. Pochi giorni dopo, incredibilmente, ha completato lo scopo principale della sua missione, ossia quello di confermare che Marte era un tempo abitabile. Ieri sono state presentate nuove prove della presenza di acqua sul Pianeta rosso, e oggi il rover è stato nuovamente messo in standy per un problema tecnico.

Il rover marziano è entrato in modalità provvisoria – una sorta di «riposo» – dopo che gli ingegneri hanno rilevato dei dati anomali all'interno del software. Sembra che, per fortuna, il problema sia già stato diagnosticato – a differenza di quello di due settimane fa, ancora rimasto senza spiegazione – e quindi il rover dovrebbe tornare alle normali operazioni fra un paio di giorni.
«È un problema facile da risolvere», spiega Richard Cook del JPL. «Possiamo semplicemente eliminare il file interessato di cui non abbiamo più bisogno ed evitare in partenza questi problemi in futuro».
Ieri è uscito l'ultimo comunicato stampa del JPL, sul quale si legge: «Curiosity è entrato in modalità provvisoria il 16 Marzo alle 8 pm PDT (le 4 di mattina del giorno dopo in Italia), operando col computer B, quello di riserva a quello principale. Non è ancora passato al computer A, che è stato riparato la scorsa settimana ed è disponibile come back-up se richiesto. Il rover è stabile, in buona salute e in comunicazione con gli ingegneri. La modalità provvisoria è stata attivata quando un file di testo con una sequenza di comandi non è riuscito a calcolare il peso del software secondario del rover. Gli ingegneri hanno rilevato un problema che ha aggiunto un file estraneo al file che era sotto controllo, causando dei dati errati».
Il rover sarà nuovamente spento il 4 Aprile, quando Marte passerà dietro al Sole dalla prospettiva terrestre. L'interferenza del Sole potrebbe portare a una corruzione dei dati, che gli ingegneri ovviamente preferiscono evitare. Il rover sarà spento per un periodo di quattro settimane.
Curiosity spento per un nuovo problema tecnico Curiosity spento per un nuovo problema tecnico Reviewed by Pietro Capuozzo on 19.3.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.