Come osservare la cometa C/2011 L4 PanSTARRS visibile in questi giorni a occhio nudo

La prima delle tre comete che saranno visibili a occhio nudo nei cieli nell'arco del 2013 ha fatto la sua prima apparizione nell'emisfero boreale. La cometa, C/2011 L4 PanSTARRS, ha raggiunto pochi giorni fa il sesto grado di magnitudine apparente nell'emisfero australe, ed è ora visibile anche qui al nord, dove presto si affiancherà nel cielo notturno a una sottilissima falce lunare e ai pianeti Marte e Urano. Ecco, quindi, qualche consiglio per non perdervi questo raro spettacolo.
La cometa in compagnia di Urano, Marte e la Luna attorno alle 19.00 del 12 Marzo.
La cometa ha attualmente una magnitudine apparente di 0.70 ed è quindi molto più luminosa di Marte, che è a 1.39.
PanSTARRS è molto bassa sull'orizzonte occidentale e osservarla sarà quindi difficile se non si dispone di un orizzonte privo di ostacoli. La finestra osservativa è molto ristretta, e in alcuni casi è pari a soli 10 minuti: ciò vuol dire che, appena tramontato il Sole, avrete a disposizione una manciata di minuti prima che anche la cometa tramonti oltre l'orizzonte.
Domani, 12 Marzo, il Sole tramonterà verso le 18:20, seguito da PanSTARRS una quartina di minuti dopo.
Sempre domani, una Luna di sole 28 ore, illuminata del 2%, sarà visibile a 5 gradi in basso a destra rispetto alla cometa, che a sua volta è a soli 30 primi dal pianeta Urano, visibile con una magnitudine apparente di 6.27 in alto a destra della cometa. Al trio si unirà Marte, leggermente in basso rispetto alla Luna.
La cometa mezz'ora dopo. Si noti che la Luna e Marte sono già tramontati.
Questo gruppo di corpi molto interessanti da osservare anche solo con piccoli telescopi o semplici binocoli si scioglierà col passare dei giorni: Marte e Urano si abbasseranno nel cielo lungo l'eclittica, mentre la Luna andrà in direzione opposta. PanSTARRS andrà invece in una direzione quasi perpendicolare all'eclittica. Se ci immaginiamo due semipiani originati dall'eclittica, la cometa percorrerà quello di destra, allontanandosi gradualmente dall'origine (l'eclittica).
La cometa, come abbiamo già detto, si alzerà col passare dei giorni, ma la sua magnitudine precipiterà abbastanza velocemente: entro la fine del mese avrà già raggiunto il quarto grado, ed entro il 15 Aprile il sesto.
Ricapitolando, di cosa avrete bisogno per osservare la cometa? Innanzitutto, dovrete essere veloci a guardare verso l'orizzonte occidentale subito dopo il tramonto, e perciò dovrete avere un orizzonte privo di ostacoli. Le condizioni meteorologiche, naturalmente, dovranno essere adatte ad osservare il cielo notturno, ma pare che il meteo in Italia non prometta quasi nessun cielo sereno per questo mese. Potrebbe poi aiutarvi un paio di binocoli o addirittura un piccolo telescopio, ma, come riportano alcuni osservatori, la cometa è difficile da mantenere nel campo visivo. L'ultimo ingrediente della ricetta è, naturalmente, un pizzico di fortuna... quindi, buone osservazioni!

© prima immagine
Chris Schur

Altre immagini Via Stellarium
Come osservare la cometa C/2011 L4 PanSTARRS visibile in questi giorni a occhio nudo Come osservare la cometa C/2011 L4 PanSTARRS visibile in questi giorni a occhio nudo Reviewed by Pietro Capuozzo on 11.3.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.