Una cometa in rotta di collisione con Marte potrebbe produrre un cratere di 500 km

Gli astronomi hanno scoperto una nuova cometa, C/2013 A1, che potrebbe essere in rotta di collisione con Marte. La sua traiettoria è ancora molto incerta, e per questo gli astronomi non vogliono giungere a conclusioni troppo affrettate, ma di certo la cometa passerà molto vicino al Pianeta rosso nell'ottobre del prossimo anno – quanto vicino rimane ancora incerto.


«Anche se non avverrà un impatto, sarà molto bello da vedere dalla Terra, e spettacolare da Marte», ha spiegato l'astronomo australiano Ian Musgrave, «probabilmente una cometa di magnitudine -4 vista dalla superficie marziana».
La cometa è stata scoperta all'inizio del 2013 dal «cacciatore di comete» Robert McNaught dello Siding Spring Observatory nel New South Wales, in Australia. La scoperta è stata inizialmente pubblicata sul forum di IceInSpace e la notizia è poi arrivata agli astronomi del Catalina Sky Survey in Arizona, che hanno trovato la cometa in alcune immagini realizzate l'8 dicembre 2012, nelle quali era passata inosservata. Usando anche questi dati, i ricercatori hanno calcolato l'orbita della cometa, scoprendo che passa proprio in mezzo a Marte il 19 ottobre 2014.
Nuovi calcoli più precisi eseguiti a 74 giorni dalla scoperta della cometa dall'esperto Leonid Elenin indicano che C/2013 A1 passerà in realtà a 109200 chilometri dalla superficie marziana, ossia 0.00073 unità astronomiche.
In molti si stanno chiedendo se gli orbiter attorno a Marte saranno in grado di fotografare la cometa. La risposta è semplice: è troppo presto per poterlo dire con certezza, dato che non conosciamo nemmeno l'orbita precisa della cometa.
«La cometa C/2013 A1 potrebbe passare a una distanza sicura di 0.008 unità astronomiche, ma potrebbe anche schiantarsi direttamente contro Marte», scrive Ian O'Neill di Discovery Space. «Quando avverrà il passaggio ravvicinato (o l'impatto) con Marte, la cometa starà viaggiando a un'incredibile velocità di oltre 200 mila chilometri all'ora».
La cometa iperbolica C/2013 A1 è su un'orbita retrograda e ha quindi una velocità relativa a Marte molto alta, di circa 56 km/s. «Con l'attuale stima della magnitudine assoluta del nucleo pari a 10.3, il diametro potrebbe raggiungere i 50 chilometri e l'energia rilasciata dall'impatto potrebbe raggiungere l'equivalente di 2×10¹º megaton!» continua Elenin.
Un simile impatto produrrebbe un cratere largo 500 chilometri e profondo 2.

© immagine
Ian Musgrave/Astroblog
Una cometa in rotta di collisione con Marte potrebbe produrre un cratere di 500 km Una cometa in rotta di collisione con Marte potrebbe produrre un cratere di 500 km Reviewed by Pietro Capuozzo on 27.2.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.