Un'orbita incredibile per Fomalhaut b, che potrebbe non essere solo

Nuove immagini del disco circumstellare attorno alla stella Fomalhaut realizzate dal telescopio spaziale Hubble evidenziano che il famoso pianeta Fomalhaut b potrebbe avere un'orbita «autodistruttiva».
Gli astronomi hanno calcolato che la cintura di polvere si estende ben più di quanto immaginato, da 22 miliardi di chilometri dalla stella a quasi 32. Inoltre il pianeta, uno dei pochi ad essere stato scoperto tramite l'osservazione diretta, ha un'orbita molto ellittica che, se gli scienziati hanno fatto bene i loro calcoli, potrebbe passare proprio in mezzo al vasto anello di polveri.
Il team ha scoperto che Fomalhaut b ha un periapside di 7.4 miliardi di chilometri, mentre il suo apoapside è di ben 43 miliardi di chilometri. I risultati a cui è giunto il team sono stati ricavati dai dati che Hubble ha raccolto nelle osservazioni effettuate l'anno scorso.
«Siamo senza parole. Non era ciò che ci aspettavamo», commenta Paul Kalas dell'Università della California a Berkeley e del SETI Institute a Mountain View, sempre in California.
Il team guidato da Kalas è inoltre giunto alla conclusione che ci devono essere altri pianeti – o corpi celesti simili a pianeti – che disturbano con la loro gravità Fomalhaut b. Ciò potrebbe spiegare la sua orbita incredibilmente eccentrica.
I risultati sono stati presentati al 221esimo meeting dell'American Astronomical Society.
Uno dei modelli sviluppati dagli scienziati per dare una spiegazione valida all'orbita che Fomalhaut b completa ogni 2000 anni è quella che un pianeta interno non ancora scoperto abbia espulso Fomalhaut b, lanciando ben più là della sua orbita iniziale.
«I pianeti gioviani caldi vengono espulsi durante eventi in cui un pianeta si avvicina e l'altro viene lanciato fuori», spiega Mark Clampin del Goddard Space Flight Center di Greenbelt. «Questo potrebbe essere il pianeta espulso».
Inoltre, Hubble ha scoperto la presenza di un buco che divide in due il vasto disco, simile a quello scoperto proprio oggi attorno alla luminosissima stella Vega. Questo buco è stato probabilmente ripulito dal materiale che un tempo lo riempiva da un altro pianeta non ancora rilevato.
Se l'orbita è stata calcolata bene e giace sullo stesso piano del disco, Fomalhaut b entrerà nella cintura di polvere attorno al 2032. Molto probabilmente, quando uscirà da questa regione – se ne uscirà – sarà ben diverso da prima. Infatti, il disco è pieno di piccoli corpi rocciosi ghiacciati che si scontreranno col pianeta e creeranno fuochi d'artificio come quelli visti durante l'impatto della cometa Shoemaker-Levy 9 su Giove. Si spera che questi fuochi d'artificio possano essere visti anche qui da Terra, operando alle lunghezze d'onda dell'infrarosso.
Se Fomalhaut b ha un'orbita che percorre un piano inclinato rispetto a quello del disco, allora diventerà gradualmente meno luminoso, mentre si allontana dalla sua stella.
Kalas ha inoltre spiegato che la presenza di numerosi satelliti attorno a Fomalhaut b che riflettono la luce della stella potrebbe spiegare il fatto che il pianeta è molto luminoso alle lunghezze d'onda della luce visibile, mentre è quasi invisibile a quelle dell'infrarosso.
Il team ha anche considerato l'ipotesi che un pianeta nano si sia scontrato con Fomalhaut b, spiegando perché Fomalhaut ha una cintura esterna così sottile in relazione a un pianeta estremo. In questo caso, però, la cintura è molto giovane – circa 10 mila anni – e quindi è difficile produrre collisioni energetiche a simili distanze dalla stella.
Fomalhaut b ricorda agli scienziati la gioventù del nostro sistema solare, e per questo studiare la sua architettura, l'evoluzione e i meccanismi celesti alla sua base possono aiutarci a riscrivere i primi capitoli della storia del nostro sistema solare.

© immagine
NASA, ESA, and P. Kalas (University of California, Berkeley and SETI Institute
Un'orbita incredibile per Fomalhaut b, che potrebbe non essere solo Un'orbita incredibile per Fomalhaut b, che potrebbe non essere solo Reviewed by Pietro Capuozzo on 9.1.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.