Un modulo gonfiabile sulla ISS nel 2015

La NASA ha annunciato il prossimo modulo che raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta del modulo gonfiabile BEAM 330 della Bigelow Aerospace, che ha vinto un contratto di 17.8 milioni di dollari statunitensi con la NASA. Il modulo raggiungerà la Stazione nel 2015 e nell'arco di due anni condurrà importanti test per futuri moduli gonfiabili che creeranno un ambiente ospitale anche nello spazio e sulla superficie di altri pianeti.

«Oggi stiamo portando avanti una tecnologia che ci aiuterà a raggiungere l'obiettivo di missioni umane di lunga durata», ha commentato Lori Garver, deputy administrator della NASA. «La parternship tra la NASA e Bigelow apre un nuovo capitolo nella continuazione dei nostri studi per portare l'innovazione dell'industria nello spazio, annunciando tecnologie rivoluzionarie che permetteranno agli umani di vivere nello spazio in tutta sicurezza e a buon mercato».
Il modulo decollerà a bordo di quella che sarà l'ottava missione di rifornimento della SpaceX come da contratto con la NASA. Una volta raggiunta la ISS, la capsula Dragon – la prima capsula privata ad agganciarsi alla Stazione – consentirà al braccio robotico pilotato dagli astronauti di installare il BEAM 330 al modulo Tranquility.
Dopo l'aggancio, l'equipaggio di turno sulla ISS attiverà un sistema di pressurizzazione che porterà la struttura alla sua massima estensione.
Durante i due anni di test, l'equipaggio e gli ingegneri sulla Terra monitoreranno l'andamento del modulo, la sua integrità strutturale e il ritmo delle perdite. Il modulo conterrà molti strumenti che aiuteranno gli ingegneri a progettare un modulo più adatto all'ambiente spaziale. Alcuni di questi strumenti misureranno i cambiamenti di radiazioni e temperatura rispetto ai moduli tradizionali di alluminio.
«La ISS è un laboratorio perfetto per dimostrare innovative tecnologie come il BEAM», aggiunge William Gerstenmaier della NASA. «Avventurandoci sempre più in là lungo il nostro cammino per Marte, i moduli-habitat diventeranno un requisito imprescindibile. Usando le risorse della Stazione, capiremo come gli umani possano lavorare con questa tecnologia nello spazio, mentre continuiamo a fare progressi nella comprensione di tutti gli aspetti di una missione dalla lunga durata».
Per brevi periodi, gli astronauti entreranno nel modulo per ispezionarlo e raccogliere ulteriori dati. Finito il periodo dei test, il modulo sarà espulso dalla stazione e brucerà nell'atmosfera terrestre.

© immagine
NASA/Bill Ingalls
Un modulo gonfiabile sulla ISS nel 2015 Un modulo gonfiabile sulla ISS nel 2015 Reviewed by Pietro Capuozzo on 17.1.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.