Asteroidi (e forse pianeti) attorno a Vega, e non solo

Nonostante l'astronomia e l'astrofisica possano sembrare materie complesse e molto ampie, conosciamo pochissimo del nostro Universo e dei meccanismi che lo regolano, e solo di recente stiamo (lentamente) iniziando a capirne una piccola fetta. Proprio per questo, Vega può essere considerata come il simbolo dell'astronomia attuale: nonostante sia una delle stelle più luminose e vicine a noi e quindi facile da osservare, continuiamo a scoprirne nuovi aspetti non da poco conto. Pochi mesi fa, ad esempio, un gruppo di ricercatori aveva scoperto che Vega è più vecchia di quanto pensiamo. E ora, pare che un altro team vi abbia scoperto una cintura di asteroidi.
Il team ha usato dati raccolti dai telescopi Spitzer e Herschel per individuare quella che sembra essere una cintura asteroidale simile a quella che circonda la stella Fomalhaut, che possiede anche un pianeta. Anche l'architettura sembra molto simile: alcune fasce interne più calde e, separate da un buco, altre fasce più esterne e fredde. Anche nel nostro sistema solare vi è presente una struttura simile, con la fascia interna rappresentata dalla cintura asteroidale e con la fascia esterna rappresentata dalla Fascia di Kuiper.
Secondo gli scienziati, il buco tra le due cinture è mantenuto dalla presenza di più esopianeti, come nel nostro sistema solare, in cui la cintura asteroidale è preservata dalla gravità dei pianeti terrestri, da una parte, e dai giganti gassosi dall'altra.
«Le nostre scoperte fanno eco ai risultati che mostrano che i sistemi multipli sono molto comuni oltre il nostro Sole», ha commentato Kate Su dello Steward Observatory all'Università dell'Arizona di Tucson.
Ma Vega presenta anche altri tratti che la rendono simile a Fomalhaut. Ad esempio, entrambe sono circa due volte più massicce del nostro Sole e brillano a un colore più caldo e bluastro. Entrambe sono relativamente vicine, a 25 anni luce dal nostro pianeta, e si sono formate circa 400 milioni di anni fa – anche se, secondo lo studio a cui facevamo riferimento prima, Vega potrebbe essere 200 milioni di anni più vecchia.
La scoperta è avvenuta grazie al rilevamento da parte dei due telescopi delle emissioni infrarosse rilasciate dalle due cinture attorno a Vega (anche se la luce di quella interna è quasi del tutto eliminata da quella della stella). I due telescopi hanno poi puntato i loro occhi proprio su Fomalhaut, confermando la presenza di una vasta struttura attorno alla stella. 
Entrambe le cinture attorno a Vega possiedono ben più materiale di quelle del nostro sistema solare, sia perché il sistema stesso è più giovane e quindi ha qualche milione di anni di «pulizia» da fare per raggiungerci, sia perché probabilmente Vega si è formata dal collasso gravitazionale di una nube di gas e polveri ben più grande di quella che ha originato il nostro sistema.
Inoltre, la distanza tra le due cinture attorno a Vega corrisponde, proporzionalmente, a quella tra le due fasce del nostro sistema solare. La fascia esterna, infatti è 10 volte più lontana di quella interna.
È probabile che vi siano molti pianeti a mantenere ripulito il buco tra le due fasce. Un processo simile avviene attorno a HR 8799, in cui quattro pianeti osservati nel 1998 ma incredibilmente scoperti solo nel 2009 mantengono costantemente pulita la separazione tra le cinture.
«Il grande buco tra le cinture implica che vi siano molteplici pianeti in orbita attorno a Vega e Fomalhaut», aggiunge Su.
«Nuove risorse come il telescopio americano JWST saranno in grado di trovare questi pianeti», commenta Karl Stapelfeldt del Centro Spaziale Goddard a Greenbelt.

© immagini
NASA/JPL-Caltech
Asteroidi (e forse pianeti) attorno a Vega, e non solo Asteroidi (e forse pianeti) attorno a Vega, e non solo Reviewed by Pietro Capuozzo on 9.1.13 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.