Primi test per il sistema d'atterraggio di Orion

La NASA ha completato una serie di test al sistema d'atterraggio della capsula Orion, il successore degli Space Shuttle. I test, eseguiti alla U.S. Army Yuma Proving Groud dell'Arizona, segnano un importante passo in avanti verso il primo volo sperimentale nel 2014. Il test ha confermato che la capsula può atterrare in tutta sicurezza anche se uno dei suoi due paracadute frenanti non si dovesse aprire durante la fase di discesa.
Orion porterà gli astronauti ben più lontano delle missioni attuali, e per questo riportare l'equipaggio sulla Terra sarà molto difficile: la capsula entrerà nell'atmosfera terrestre a velocità di decine di migliaia di chilometri orari, e i paracadute sono l'unico strumento che sarà usato per rallentare la capsula.
«Il veicolo dimostrativo è atterrato con successo nel deserto e tutto è andato come programmato» ha commentato Chris Johnson della NASA. «Abbiamo costruito il sistema di paracadute in modo che Orion sia il veicolo più sicuro di tutti a portare l'uomo nello spazio».
Orion è dotato di cinque paracaduti. I tre principali misurano 35 metri di diametro, e sono accompagnati da due paracadute frenanti di 7 metri. La capsula ha bisogno di solamente due paracadute principali e uno frenante, ma per sicurezza ne sono stati aggiunti due di emergenza.
La capsula è stata portata a poco meno di 8 chilometri sopra il deserto dell'Arizona e lì è stato simulato il fallimento dell'apertura di uno dei paracadute frenanti. Dopo 30 secondi dal rilascio della capsula, il secondo paracadute frenante si è aperto e ha rallentato la capsula in modo che i tre paracadute principali potessero aprirsi e guidare la discesa.
Il prossimo test avverrà a Febbraio e simulerà il fallimento nell'apertura di uno dei tre paracadute principali.
Nel 2014 decollerà la prima capsula Orion per un volo sperimentale e dimostrativo senza equipaggio – l'Exploration Flight Test 1. La capsula raggiungerà un'altitudine di 5800 chilometri, ossia 15 volte quella della Stazione Spaziale Internazionale – un'altitudine mai raggiunta da veicoli con equipaggio negli ultimi 40 anni. Durante la fase di rientro, verrà verificato il funzionamento dello scudo termico contro il calore generato dalle elevatissime velocità.
Primi test per il sistema d'atterraggio di Orion Primi test per il sistema d'atterraggio di Orion Reviewed by Pietro Capuozzo on 23.12.12 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.