Curiosity cerca la sua prima roccia da trapanare

Il rover Curiosity ha da poco finito di festeggiare il suo primo Natale marziano. Ora,  138 Sol dopo l'atterraggio sulla superficie di Marte, si sta preparando a usare per la prima volta il suo trapano per perforare le rocce.

Il team sta cercando una roccia dove usare per la prima volta il trapano, ma non sará una ricerca facile: si teme infatti che il calore generato dalla frizione possa fondere la roccia e danneggiare gravemente i meccanismi per la raccolta dei campioni. Il primo utilizzo del trapano, che doveva avvenire in questi giorni, é giá stato rimandato.
Nel frattempo, dall'altra parte del pianeta il fratello più vecchio di Curiosity, Opportunity, sta per festeggiare i suoi 9 anni sulla superficie del Pianeta Rosso.
Curiosity ha da poco raggiunto la piccola depressione di Yellownife Bay, in una regione nota come Glenelg - la prima tappa del rover. Qui s'incontrano tre tipi diversi di terreno, e proprio per questo si tratta di un sito perfetto per Curiosity e i suoi strumenti.
Il rover é entrato in questo bacino nel 125esimo Sol di missione, e ha giá condotto delle analisi preliminarie usando lo spettrometro APXS, il raggio laser della Chemcam e la fotocamera MAHLI.
Il team della missione si è preso una pausa per trascorrere le feste con la famiglia e gli amici, dopo aver programmato i prossimi 11 giorni di attivitá - in modo da tenere il rover impegnato anche senza buona parte del team.
Uno dei prossimi compiti del rover è quello di ottenere con la Mastcam un panorama di 360 gradi a colori dell'area, in modo da poter selezionare la prima roccia da analizzare. Il delicato processo di selezionamento della roccia finirá a Gennaio.
Sará la prima volta che un rover analizza la struttura interna di una roccia marziana. Le analisi saranno condotte dai due laboratori interni, Chemin e SAM.
Il rover trascorrerá un altro mese (o piú) in questa regione prima di salpare verso la sua destinazione vera e propria: i rilievi di 5 km del monte Sharp, al centro del Cratere Gale. Il tragitto da Glenelg al monte Sharp è di 10 chilometri, e potrebbe durare fino a un anno terrestre. Finora, il rover ha percorso circa 700 metri.
Curiosity cerca la sua prima roccia da trapanare Curiosity cerca la sua prima roccia da trapanare Reviewed by Pietro Capuozzo on 28.12.12 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.