Cinque nuovi pianeti nel nostro vicinato - tra cui uno abitabile

Un team di astronomi ha scoperto cinque esopianeti attorno a Tau Ceti, uno dei quali rientra nella fascia abitabile. A una distanza di dodici anni luce e ben visibile nel cielo addirittura prima del tramonto, Tau Ceti è la stella singola della stessa classificazione spettrale del Sole più vicina al nostro pianeta.
I cinque esopianeti attorno a Tau Ceti hanno masse comprese tra due e sei volte quelle della Terra, rendendo questo sistema il meno massiccio mai scoperto. Uno dei suoi pianeti rientra nella fascia abitabile e ha una massa di circa cinque volte quella terrestre, il che lo rende il più piccolo pianeta mai trovato nella fascia abitabile attorno ad una stella simile al Sole.
Il team è composto da astronomi provenienti dal Regno Unito, dal Cile, dagli USA e dall'Australia. Gli astronomi hanno analizzato più di seimila osservazioni effettuate da tre diversi strumenti, e hanno poi realizzato un modello sui dati. Usando nuove tecniche, il team è stato in grado di rilevare dei segnali che prima si pensava fossero impossibili da catturare. La ricerca condotta dal team ha migliorato incredibilmente la sensibilità delle osservazioni di nuovi, piccoli esopianeti.
«Abbiamo provato per la prima volta nuove tecniche di modellazione, inserendo segnali artificiali ai dati e testando i segnali raccolti con vari approcci» ha commentato Mikko Tuomi dell'Università di Hertfordshire. «Ciò ha migliorato le nostre tecniche di modellazione e la nostra capacità di trovare pianeti poco massicci».
«Abbiamo scelto Tau Ceti per la modellazione perché pensavamo non contenesse segnali. E, dato che è così luminosa e simile al nostro Sole, è un campione-modello per testare i nostri metodi sul rilevamento di piccoli pianeti» ha commentato Hugh Jones, collega di Tuomi.
«Tau Ceti è uno dei nostri "vicini cosmici più vicini" ed è così brillante che potremmo essere in grado di studiare le atmosfere di questi pianeti in un futuro non troppo distante» ha aggiunto James Jenkis dell'Universidad de Chile. «I sistemi planetari scoperti attorno a stelle vicine al nostro Sole indicano che questi sistemi sono comuni nella nostra galassia».
«La scoperta conferma la nostra teoria che ogni stella ha dei pianeti, e la galassia deve quindi essere piena di questi pianeti terrestri potenzialmente abitabili. Sono ovunque, anche nella porta accanto!» ha affermato Steve Vogt dell'Università della California a Santa Cruz. «Stiamo ora incominciando a capire che la Natura preferisce di gran lunga sistemi planetari multipli con orbite di meno di cento giorni. Ciò è abbastanza differente dal nostro sistema solare, dove l'orbita più ristretta è quella di Mercurio. Quindi, in un certo senso, il nostro sistema solare è diverso dagli altri sistemi prodotti dalla Natura»,
Chris Tinney dell'University of New South Wales conclude: «Mentre guardiamo il cielo notturno, dobbiamo contemplare il fatto che potrebbero benissimo esserci molti più pianeti là fuori che stelle... e una frazione di essi probabilmente sono abitabili».
Cinque nuovi pianeti nel nostro vicinato - tra cui uno abitabile Cinque nuovi pianeti nel nostro vicinato - tra cui uno abitabile Reviewed by Pietro Capuozzo on 19.12.12 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.