Decollata la capsula Dragon, esplode un motore del razzo

L'esplosione di uno dei nove motori Merlin del primo stadio del Falcon 9. Foto SpaceX.
Alle 2:35 di stamattina, la capsula Dragon a bordo di un razzo vettore Falcon 9 è decollata, dando inizio alla prima missione ufficiale di rifornimento della ISS da parte di SpaceX. Il decollo è stato eseguito perfettamente, ma poco dopo si è registrata un'anomalia nel lanciatore e uno dei nove propulsori è stato spento. Dragon ce l'ha comunque fatta a raggiungere l'orbita, anche se un po' in ritardo.
Dopo un minuto e 28 secondi dal lancio, gli ingegneri hanno osservato un lampo luminoso e una cascata di detriti. Nella prima conferenza stampa post-lancio, SpaceX aveva dichiarato che tutto era andato liscio durante ogni fase del decollo, ma poco dopo sono arrivati i primi dati che evidenziavano una strana anomalia.
Il CEO di SpaceX, Elon Musk, ha dichiarato che «Falcon 9 ha rilevato un'anomalia in uno dei nove motori e, di conseguenza, è stato costretto a spegnerlo. Come previsto, il computer di volo ha ricalcolato le procedure della fase post–lancio per essere in grado di raggiungere il punto desiderato: per questo il tempismo è stato leggermente diverso. Come il Saturn V, sul quale si è verificata la perdita di un motore durante due diversi voli, il Falcon 9 è stato progettato per portare a termine la missione anche dopo l'arresto di combustione di uno dei motori. Credo che oggi l'F9 sia l'unico razzo in grado – come un aereo – di completare con successo un volo anche senza un motore. L'anomalia non ha danneggiato né la capsula Dragon né compromesso la missione di rifornimento».
In un certo senso, questo problema tecnico è un punto a favore di SpaceX, in quanto dimostra l'affidabilità di questo lanciatore anche dopo un'anomalia che risulterebbe letale per molti altri razzi vettori.
Il Presidente di SpaceX Gwynne Shotwell ha dichiarato di essere a conoscenza di «un'anomalia al Motore 1, ma non abbiamo ancora nessun dato». La capsula ha raggiunto l'orbita terrestre con 30 secondi in ritardo, ma Shotwell ha garantito che si trova nel posto giusto per incontrare la Stazione Spaziale il 10 Ottobre.
Il lancio – che, curiosamente, è il primo di SpaceX ad essere eseguito senza nessun ritardo – ha visto come protagonista anche un satellite di comunicazioni della Orbcomm Inc. Secondo alcune fonti, il satellite non si trova nell'orbita desiderata.
SpaceX sta attualmente indagando su queste due anomalie, e naturalmente vi terremo aggiornati.
Decollata la capsula Dragon, esplode un motore del razzo Decollata la capsula Dragon, esplode un motore del razzo Reviewed by Polluce Notizie on 8.10.12 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.