Completato con successo il re-docking alla ISS di una capsula Progress dopo un iniziale fallimento

Una capsula di rifornimento russa Progress (n. 47) ha effettuato con successo il docking alla Stazione Spaziale Internazionale, dopo che il primo tentativo di aggancio era fallito. La capsula aveva raggiunto la ISS ad Aprile, e il 22 luglio era stata momentaneamente staccata per poi effettuare un ulteriore docking testando un nuovo sistema di rendezvous automatico. Purtroppo, il nuovo sistema Kurs è fallito e il primo tentativo di re-docking è stato abortito. Dopo aver portato la capsula ad una giusta distanza dalla ISS, gli ingegneri russi hanno tentato un secondo docking senza il nuovo sistema, e per fortuna ora la capsula è agganciata correttamente alla ISS.

Il secondo tentativo è stato complicato dall'arrivo della capsula di rifornimento giapponese HTV-3, decollata pochi giorni fa. Gli ingegneri russi hanno deciso di aspettare che la capsula della JAXA fosse catturata dal braccio robotico Canadarm-2 prima di effettuare il secondo tentativo di docking.
La capsula è arrivata, come abbiamo già detto, ad Aprile, e proprio per questo è carica di rifiuti e oggetti la cui presenza non è più necessaria a bordo della stazione. Il cargo si staccherà (stavolta definitivamente) il 30 luglio, ma sosterà in prossimità della ISS per molte settimane, in quanto gli ingegneri russi vogliono mettere alla prova altri sistemi. Dopo questi test, la capsula verrà fatta distruggere nell'Oceano Pacifico a fine Agosto.
Completato con successo il re-docking alla ISS di una capsula Progress dopo un iniziale fallimento Completato con successo il re-docking alla ISS di una capsula Progress dopo un iniziale fallimento Reviewed by Pietro Capuozzo on 29.7.12 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.