Orcus Patera, un nuovo enigma marziano

E' stato recentemente individuato un nuovo enigma che coinvolge Marte. L'arcano si chiama Orcus Patera ed è un atipico cratere. Questa depressione presenta una singolare forma ellittica. La sua ampiezza è pari ad approssimativamente 380 chilometri per 145 ed è ubicata attigua all'equatore, nella zona del rinomato Monte Olimpo, un vulcano alto 21000 metri. I bordi che delimitano il cratere sono altri, in media, 1800 metri rispetto alle lande marziane che circondano il cratere, mentre la profondità è stata misurata attorno ai 600 metri.

Il cratere è stato scoperto dalla sonda europea Mars Express. Gli astronomi hanno repentinamente affibbiato il nome «Patera» al cratere. Questo lemma indica crateri di origine vulcanica. E' una deduzione sensata, dato che il cratere si trova in una zona vulcanica, ma gli scienziati non possono dare per certa questa illazione.

Il cratere potrebbe anche essere un antico impatto deformatosi per i movimenti della terra, per le pressioni che ha subito oppure per le forze di compressione. Altri studiosi pensano che si possa trattare di vari crateri minori vicini uniti dall'erosione. Questa depressione potrebbe anche essere il risultato di un impatto obliquo rispetto alla superficie del pianeta. Le origini di Orcus Patera restano comunque un ambiguo enigma.
Orcus Patera, un nuovo enigma marziano Orcus Patera, un nuovo enigma marziano Reviewed by Pietro Capuozzo on 5.9.10 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.