Ripresa una "rosa" cosmica dal telescopio WISE


Il recente telescopio americano  WISE (Wide-field Infrared Survey Explorer), sviluppato per la mappatura del cielo, ha ripreso la cosiddetta Berkeley 59, un ammasso di stelle fresche d'anni. Si tratta dei punti abilmente denotabili appena a destra dal centro della foto.



La luminosità rossa che circonda l'ammasso stellare è una nube di polvere riscaldata dalle stelle stesse. La nebulosa verde tutta intorno ne indica i confini ed è composta da idrocarburi policiclici aromatici (PAH,Polycyclic Aromatic Hydrocarbons) anch'essi riscaldati, molecole che si formano anche sulla nostra Terra in tutti quei posti in cui ha avuto luogo una combustione (nei tubi di scappamento per esempio).


Le sorgenti luminose rosse all'interno della nebulosa verde indicano la formazione di stelle di seconda generazione che sta avvenendo sulla superficie della nube, forse il risultato del riscaldamento e compressione.


Associata alla regione vi è anche quanto resta della supernova NGC 7822, la traccia dell'esplosione di una stella massiva. Berkeley 59 e NGC 7822 si trovano nella costellazione Cefeo a circa 3000 anni luce da noi.


La luce ad infrarossi catturata da WISE in questa foto è così codificata: blu a 3,4 micron, cyan a 4,6 micron, verde a 12 micron e rosso a 22 micron.

Ripresa una "rosa" cosmica dal telescopio WISE Ripresa una "rosa" cosmica dal telescopio WISE Reviewed by Pietro Capuozzo on 20.3.10 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.